CECCHINATO VINCE A BUDAPEST E VOLA TRA I TOP 60

Fuochi artificiali, a Budapest, prima della finale dell’Atp 250 e dopo. In avvio sono stati quelli preparati dagli organizzatori, alla fine quelli a sigla Marco Cecchinato, 25enne palermitano che ha giocato e vinto contro il 28enne di Brisbane John Millman la prima sfida per un titolo del massimo circuito in carriera.
Primo set con tanti cambi di scenario. Cecchinato avanti di un break per il 3-1, ripreso sul 4-4 con il controbreak di Millman. L’australiano è salito sul 5-4 ed ha avuto una palla set ma il palermitano l’ha annullata con due grandi soluzioni in sequenza: servizio ad uscire sul rovescio del rivale e smash a rimbalzo dall’angolo di non facile fattura. I due game successivi sono stati ancora di marca azzurra, con Cecchinato bravo nello strappare il servizio all’avversario, per il 6-5 e battuta a disposizione. Dal 30-30 il siciliano non ha tremato ed ha chiuso la prima frazione sul 7-5 in 56 minuti.
A ripartire di slancio nella seconda è stato però Millman che si è subito portato sul 3-0, poi sul 4-1. Una contestazione su una palla a suo parere mal giudicata ha cambiato il volto al set, e riproposto un Cecchinato in grande spolvero. Il palermitano ha tenuto al concentrazione e il servizio al sesto gioco, dopo aver annullato al rivale diverse palle break. Nel game successivo ha rimesso le cose a posto, sigillando la rimonta sul 4-4. Nuovamente aggressivo e pronto ad usare il rovescio per aprirsi il campo, l’azzurro ha centrato un nuovo break nel game numero nove ed in quello successivo non ha tremato, approfittando anche di un nastro favorevole per alzare per la prima volta le braccia al cielo in un torneo del circuito maggiore, sullo score complessivo di 7-5 6-4. Grande la sua soddisfazione al termine: “Un vero e proprio sogno – ha esordito – vincere a livello Atp e farlo partendo dalle qualificazioni. Se penso che sono entrato in main draw come lucky loser è proprio il caso di dire che era la mia settimana. Un passo importante per la mia carriera. Ringrazio gli organizzatori, il pubblico che mi ha incitato in tutti i match disputati e chiaramente il mio box”. Per Cecchinato (da domani top 60 Atp) è già tempo di fare le valigie e pensare al torneo che scatta domani a Monaco di Baviera. Un altro Atp 250 nel quale esordirà, giochi della sorte, contro il n° 1 azzurro Fabio Fognini.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.