ANCHE CECCHINATO E SONEGO DICONO “ARRIVEDERCI ROMA”

La giornata nera del tennis azzurro si è conclusa con altre due sconfitte, rispettivamente di Marco Cecchinato e Lorenzo Sonego. Il palermitano ha alzato bandiera bianca contro David Goffin al termine di tre set dall’andamento altalenante. Nel primo l’azzurro si è trovato a rincorrere (2-5) ed è riuscito ad invertire la rotta del match conquistando 5 gjochi consecutivi e la vittoria parziale della momentanea speranza (7-5). Partito male nel secondo (0-3) Cecchinato ha provato a risalire ma Goffin, pur non in serata di grazia, lo ha regolarmente anticipato nelle soluzioni pareggiando i conti sul 6-2. Stesso film nel set numero 3, ancora vinto dal belga con uguale score per il passaggio agli ottavi di finale.
Sulla Next Gen Arena si è poi misurato il torinese Lorenzo Sonego, reduce da una bella vittoria di primo turno contro il francese Mannarino. Opposto al 2° turno del Masters 1000 di Roma al tedesco Gojowczyk, numero 51 Atp, non ha trovato la miglior serata e si è arreso alla solidità del rivale. Due break, uno per set, hanno fatto la differenza. Nel primo parziale l’azzurro ha avuto anche una palla per risalire 4-5 e servizio ma non è riuscito a trasformarla in un quindici vincente. Nel secondo il break subito al 4° gioco ha messo di fatto la parola fine al confronto che si è chiuso per il tedesco sul 6-3 6-4.
Il torneo di Sonego va in ogni caso in archivio (con la partenza dalle prequalificazioni, vinte) con un 9 pieno e un ulteriore bagno d’esperienza da incamerare in ottica futura.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *