WIMBLEDON RITROVA DJOKOVIC, E’ LUI IL SECONDO FINALISTA

Quasi 5 ore e 15 minuti di gioco complessivo, in due giornate, sono occorse a Novak Djokovic per eliminare dal tabellone principale il numero 1 del mondo, Rafael Nadal. Sul punteggio di 2 set ad uno per il serbo il confronto era stato sospeso ieri sera ed è ripreso alle 14 di oggi. Partenza migliore di “Rafa”, salito sul 3-0, pareggio di “Nole” (3-3) e nuovo strappo in avanti del mancino di Manacor per il successo nella frazione numero 4 fissato sul 6-3. Nel quinto set è stato Nadal ad avere più occasioni ma Djokovic ha saputo porre rimedio alle difficoltà del momento ed ha conquistato l’atto decisivo sul 10-8. Per il serbo sarà quella di domani contro Kevin Anderson (oggi meritatamente a riposo dopo il grande sforzo di ieri) la 22esima finale Slam di carriera, due anni dopo quella degli US Open 2016. Radioso “Nole” al termine della fatica: “Se penso a ciò che ho passato negli ultimi 15 mesi non mi sembra vero – ha detto a caldo il vincitore – ma sono fiero di essere tornato. In ogni momento potevo vincere io o poteva vincere lui. Domani speriamo di non pagare troppo le fatiche e dar vita ad una bella finale”.
Con Anderson conduce 5-1 nei precedenti, gli ultimi due proprio a Wimbledon. Bentornato Djokovic.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *