ANCHE WIMBLEDON SI PIEGA ALLA LEGGE DEL TIE-BREAK

Anche il Tempio ascolta ed ecco che ciò che pareva impossibile prenderà invece forma già dal prossimo anno. Udite, udite. A Wimbledon ci sarà il tie-break anche nel quinto e decisivo set. Chiaro però che in qualche modo il nobile torneo inglese doveva distinguersi, ed allora non si giocherà sul classico 6-6 ma sul 12-12. Decisione saggia nel complesso e un po’ bizzarra, come da tradizione del popolo anglofono. Un po’ di nostalgia per epiche sfide come Isner e Mahut (disputata sulla distanza di tre giorni) che ovviamente non ci saranno più un po’ coglie il purista ma ormai fanno già parte della storia.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *