GIANNI OCLEPPO: TORINO SAREBBE LA CITTA’ IDEALE PER OSPITARE LE ATP FINALS

I pareri favorevoli circa la candidatura di Torino ad ospitare le Atp Finals dal 2021 al 2025 continuano a sommarsi e molti degli stessi arrivano dagli addetti ai lavori, come l’ex professionista di natali piemontesi Gianni Ocleppo: “Un appuntamento dal valore assoluto grandissimo, che non fatico a definire la madre di tutti i tornei poiché mette in competizione nell’arco di una settimana i migliori otto giocatori della classifica mondiale. Lo porrei sullo stesso piano dei tornei dello Slam per non dire un gradino sopra”. Per la città di Torino sarebbe pura magia poterlo accogliere e lavorare per esaltarne i contenuti: “Ritengo che le componenti che sarebbero chiamate ad organizzarlo, Federazione in primis, abbiano già dimostrato e continuino a farlo, capacità tecniche e gestionali di gran livello. Lo confermano gli Internazionali BNL d’Italia, tornati in auge negli ultimi dieci anni ed ormai tra i Masters 1000 più appetiti dell’intero circuito, e le Next Gen Atp Finals di Milano. Ovvio che le prossime ore risulteranno determinanti per capire se il Governo darà le necessarie garanzie economiche richieste. La Federazione, da sola, non può supportare un’esposizione economica di questo tipo avendo un fatturato annuo che si aggira sui 20 milioni di euro”.
Gianni Ocleppo continua la personale disamina da tecnico e tifoso: “Anche logisticamente parlando, in ragione della sua collocazione in calendario, a novembre, i protagonisti preferiscono giocare le Atp Finals in Europa, piuttosto che a Tokyo o Singapore (altre città candidate con Londra, Manchester e Torino) evitando così nel breve arco temporale di pochi mesi di dover fare due volte il giro del mondo, considerando che a gennaio tutti si muovono verso l’Australia, per il primo Slam di stagione e i tornei che lo precedono. Consideriamo che Zverev a parte, tra i primi 8 del mondo non ci sono tanti giovincelli e si presume che tra due stagioni il panorama non sarà così diverso dall’attuale. Spostamenti eccessivi non sarebbero pertanto così graditi. Se fossero loro a decidere, poi, il fatto di poter disputare le Atp Finals in Italia indirizzerebbe immediatamente la scelta”. Torino città olimpica, con grandi impianti e grande tradizione: “Le Atp Finals sarebbero per Torino l’evento più importante organizzato dopo le Olimpiadi Invernali del 2006, che da piemontese ricordo con grande trasporto. Un successo con notevoli ricadute sul territorio. Le stesse che, Londra insegna, si legano ad un evento planetario come quello di cui stiamo discutendo. Senza dimenticare che si tratterebbe di un periodo di cinque anni e quindi di ricadute a lunga gittata anche per quanto concerne il turismo e l’economia”. Il circolo d’appoggio sarebbe La Stampa Sporting di Torino, che Gianni Ocleppo conosce bene: “Sono certo che rappresenterebbe una realtà in grado di fare la sua parte. La conosco dalla mia gioventù per averne difeso i colori per 10 anni, da giocatore, e sia per logistica, che per valori e tradizioni e soprattutto persone che oggi la gestiscono ritengo sarebbe perfetta per completare l’evento. Quando torno a Torino mi reco sempre volentieri al Circolo perché sono rimasto allo stesso affettivamente legato”.
Non manca nelle parole dell’ex campione piemontese l’appello a tutte le forze in gioco: “Uniti si vince e penso che in occasioni come questa si debba veramente far quadrato per non perdere le opportunità che sono connaturate all’evento. Se mi soffermo ad analizzare che potrebbe realmente arrivare a Torino rimango elettrizzato, così come lo sono stato nelle giornate che hanno preceduto la designazione della short list con le città candidate e subito dopo aver saputo della promozione tra le papabili del capoluogo piemontese per antonomasia. Da imprenditore, poi, ribadisco l’aspetto del plus economico connaturato a grandi imprese come questa, ovviamente se ben supportate e professionalmente seguite. Ma su tali aspetti, come detto, non ho il minimo dubbio in fatto di qualità”.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *