A FIRENZE E’ IL LIGURE BIAGIO GRAMATICOPOLO LA SORPRESA

Ci sarà un azzurrino sicuramente in finale nella 44esima edizione del torneo internazionale giovanile “Città di Firenze – Trofeo Banca Intesa Sanpaolo”, che emetterà i suoi verdetti domani. Nel tabellone maschile hanno infatti raggiunto la semifinale della parte alta il piemontese Filippo Moroni, portacolori della Nuova Casale in serie B a squadre, che ha prevalso per 64 46 76(1) su Luca Nardi, ed il ligure Biagio Gramaticopolo, autentica sorpresa del torneo e figlio d’arte, che ha avuto via libera per il ritiro del massese Marco Furlanetto per uno stiramento all’adduttore della coscia destra sul 63 3-0.
Stop nei quarti, invece, per il perugino Francesco Passaro, seconda testa di sere, che ha ceduto per 57 61 63 all’iberico Alex Martinez, numero 8 del seeding, opposto ora al polacco Wojciech Marek, che ha sconfitto per 76(5) 64 l’americano Wlliam Grant.

Due italiane in semifinale anche nella gara femminile, dove la bergamasca Lisa Pigato ha imposto un ritmo così intenso che la forte croata Tara Wurth è spesso entrata in difficoltà, pur dimostrandosi una grande lottatrice. Tutto inutile perché la figlia del maestro federale Ugo Pigato è rimasta concentrata fino all’ultimo colpo del match e con il punteggio di 75 64 si è guadagnata la semifinale, in cui troverà dall’altra parte della rete la slovena Pia Lovric.
Dal canto suo la triestina Sara Ziodato ha fatto suo per 64 26 61 il derby tricolore con la barlettana Eleonora Alvisi e si giocherà un posto in finale con la slovacca Romana Cisovska (numero 2 del seeding) che, in due set molto lottati e ben giocati chiusi con il punteggio di 76 75, ha la meglio sulla slovena Ziva Falkner.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *