UMAGO E’ AZZURRA, CON 6 ITALIANI IN MAIN DRAW E 4 IN QUALIFICAZIONE

Sono 4 gli azzurri in gara nelle qualificazioni del “Plava Laguna Croatian Open”, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di €524.340 euro che scatta domenica sui campi in terra rossa di Umago. Salvatore Caruso, numero 123 Atp e prima testa di serie delle “quali”, debutta contro lo sloveno Nik Razborsek, numero 610 del ranking mondiale, in tabellone come “alternate”, Fabrizio Ornago, numero 458 del ranking mondiale, all’esordio assoluto in un torneo del circuito maggiore, è stato sorteggiato al primo turno contro il tedesco Rudolf Molleker, numero 147 Atp e seconda testa di serie delle “quali”, Filippo Baldi, numero 149 Atp e terza testa di serie delle “quali”, deve vedersela con l’altro tedesco Peter Torebko, numero 378 del ranking mondiale, mentre Stefano Napolitano, numero 177 Atp e sesta testa di serie delle “quali”, trova dall’altra parte della rete lo spagnolo Javier Barranco Cosano, numero 399 del ranking mondiale. Sono tutte sfide inedite.

Per quanto riguarda il tabellone principale sono 6 gli azzurri al via. Fabio Fognini, numero 10 Atp e prima testa di serie, debutterà direttamente al secondo turno con il vincitore del derby tricolore tra Thomas Fabbiano, numero 89 Atp, e Stefano Travaglia, numero 102 Atp (un unico precedente, risalente ad un futures italiano di 8 anni fa e favorevole al pugliese). Paolo Lorenzi, numero 106 del ranking mondiale, è stato sorteggiato al primo turno contro un giocatore proveniente dalle qualificazioni, Marco Cecchinato, numero 41 Atp e quinta testa di serie, nonché campione in carica, dovrà vedersela con lo sloveno Aljaz Bedene, numero 85 del ranking mondiale (il 29enne di Ljubljana è in vantaggio per 6 a 0 nei precedenti) mentre il 17enne Jannik Sinner, numero 209 del ranking mondiale, in tabellone grazie ad una wild card, troverà dall’altra parte della rete il portoghese Pedro Sousa, numero 107 Atp (sfida inedita).

A guidare il seeding c’è – come detto – Fognini: il ligure precede il croato Borna Coric, numero 14 Atp, ed i serbi Laslo Djere, numero 35 Atp, e Dusan Lajovic, numero 36 Atp. Per tutti e quattro ingresso in gara direttamente al secondo turno.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *