NATIONS CHALLENGE BY HEAD A REZZATO, OGGI IL VIA

Allenamenti ultimati, gironi sorteggiati e macchina organizzativa prontissima, con tanta voglia di vivere da protagonisti un altro torneo da ricordare. All’Olimpica Tennis di Rezzato non manca nulla, e l’evento di qualificazione per il Tennis Europe Nations Challenge by Head – Grand Prix Serena Wine è pronto a scattare puntuale alle 9.30 di questa mattina, con i primi incontri fra alcune delle rappresentative under 12 più forti al mondo. Dopo lo spettacolo della Lampo Trophy Nation Cup, vinta da Italia (maschile) e Bulgaria (femminile), Rezzato torna per 5 giorni la capitale del tennis giovanile con un evento che coinvolge sette nazioni, e ne qualificherà due per la fase finale della più importante competizione al mondo per nazionali under 12, in programma ad agosto ad Ajaccio (Corsica). In gara Italia, Croazia, Portogallo, Russia e tre new entry rispetto al 2018: Israele, Turchia e Polonia (presente però nel 2017, quando passò il turno). La vigilia di ieri è stata la giornata dell’inaugurazione ufficiale dell’evento, col meeting fra i capitani delle formazioni e il referee di Tennis Europe Stefano Sacchi, la sfilata delle protagoniste, e anche il giuramento di giocatrici (rappresentate dall’israeliana May Fadida), capitani (da Alberto Tirelli, per l’Italia), e ufficiali di gara, con lo stesso Sacchi a fare da portavoce. Tutti hanno promesso rispetto e fair play, valori che ben si sposano con agonismo e tennis di alto livello.

Poi è stata la volta del sorteggio dei gironi, con Russia e Croazia nel ruolo di teste di serie, e quindi inserite in due gruppi differenti. La Russia sfiderà Italia, Turchia e Polonia nel Gruppo A, mentre la Croazia se la vedrà nel Gruppo B con Portogallo e Israele. In questo raggruppamento, vista la presenza di sole tre formazioni, è previsto un turno di riposo per ciascuna, a partire dal Portogallo, che esordirà quindi nella giornata di domani. Per l’Italia, invece, ci sarà subito la Russia, avversaria ostica per il team capitanato da Alberto Tirelli, che potrà contare sulla ligure Aurora Nosei, sulla campana Francesca De Matteo e sulla laziale Greta Petrillo. Per arrivare a giocarsi domenica la qualificazione alla fase finale, conquistata dalle nostre sia nel 2017 sia nel 2018, le tre azzurre dovranno chiudere al primo o al secondo posto. Fino a sabato (compreso) si giocheranno gli incontri dei round robin – con due singolari e un doppio per ciascuno -, mentre per domenica 28 luglio sono in programma le finali. Le due prime classificate dei gironi si giocheranno la qualificazione contro le due seconde, mentre le due terze si affronteranno nella finalina per 5° e 6° posto. Automaticamente settima la quarta del Gruppo B.

da ufficio stampa torneo

IL PROGRAMMA
Da giovedì 25 a sabato 27 luglio: fase a gironi.
Domenica 28 luglio: play-off qualificazione, finale 5°/6° posto.

I GIRONI
Gruppo A: Russia, Italia, Turchia, Polonia.
Gruppo B: Croazia, Portogallo, Israele.

LA FORMULA
Ogni incontro è composto da due singolari (dalle 9.30) e un doppio (alle 15.30).
L’ingresso ai campi dell’Olimpica Tennis sarà gratuito per l’intera durata della manifestazione.

LE SQUADRE
CROAZIA – Dora Biondic, Dora Miskovic, Lucija Rastocic. Capitano: Drazen Stojic.
ISRAELE – Mika Buchnik, Sapir Cohen, May Fadida. Capitano: Asaf Edri.
ITALIA – Francesca De Matteo, Aurora Nosei, Greta Petrillo. Capitano: Alberto Tirelli.
POLONIA – Antonina Czajka, Marta Nadajewska, Maja Pawelska. Capitano: Barbara Maciocha.
PORTOGALLO – Lena Couto, Analu Freitas, Angelina Voloshchuk. Capitano: Joana Roda.
RUSSIA – Mirra Andreeva, Alina Korneeva, Victoria Milovanova. Capitano: Artem Derepasko.
TURCHIA – Defne Aslanbas, Simay Keles, Esila Toklu. Capitano: Cengiz Tan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *