NADAL SPAZZA VIA MILLMAN, RUBLEV ELIMINA TSITSIPAS CHE CONTESTA GLI ARBITRI

Saltella e colpisce con grande intensità da ogni zona del campo, Rafael Nadal, arrivato in ottima condizione agli US Open 2019. A farne le spese è stato nella notte italiana l’australiano John Millman, battuto in tre set e senza affanni con il punteggio di 6-3 6-2 6-2. La sorpresa è arrivata dalla racchetta del russo Rublev, già caldo nei tornei di preparazione allo Slam americano, che ha eliminato il numero 8 del mondo e 8 del seeding, Stefanos Tsitsipas, per 6-4 6-7 7-6 7-5. Il greco pare bloccato e per sua stessa ammissione è in un periodo di carenza di motivazioni nel quale tutto gli sembra sempre uguale, match dopo match. Salito fino al posto numero 5 del mondo, sta sentendo il peso del doversi confermare e tener fede a chi lo ha pronosticato in prospettiva anche numero 1 del mondo. Poi ci sono gli arbitri, in particolare quello di ieri: “Vorrei che fossero tutti come Mohamed Lahyani” ha detto. “Penso che molti arbitri abbiano delle preferenze. Oggi Dumusois è stato scoretto con me, non so cosa abbia di preciso contro il mio staff ma continuava a lamentarsi, a dirmi che parlano sempre quando sono in campo. Non credo sia giusto, io non ho mai sentito quello che stavano dicendo fuori dal campo. E non credo ci sia niente che possa farmi giocar meglio. Mio padre cerca di incitarmi, ma penso che il coach del mio avversario faccia lo stesso. Quest’arbitro ha qualcosa contro di me e non so perché”.

Battuto anche Roberto Bautista Agut, semifinalista a Wimbledon e testa di serie numero 10, dal kazako Kukushkin per 6-4 al quinto set. L’australiano Popyrin ha eliminato in tre set Delbonis (6-1 7-5 7-6), Verdasco in quattro il qualificato Kamke (Ger) sullo score di 6-3 3-6 6-1 6-2. Gli “aussie” terribili Kyrgios e Kokkinakis, ex compagni di merende, sono andati a segno rispettivamente contro Steve Johnson (6-3 7-6 6-4) e Ivashka (6-3 7-6 6-7 6-2). Il francese Paire non ha avuto problemi nel fermare il canadese Schnur e lo ha fatto in tre set con il punteggio di 6-2 6-4 6-4. Nel derby tra gli altri due canadesi Shapovalov e Auger-Aliassime è stato il primo ad imporsi per 6-1 6-1 6-4. Passaggio al secondo turno anche per Gerasimov e i francesi Hoang, Monfils e Simon. Nessun problema per John Isner contro Garcia Lopez (6-3 6-4 6-4). Ha faticato e molto, come da copione stagionale, Alexander Zverev per avere la meglio sul moldavo Albot, fermato in cinque frazioni sul 6-1 6-3 3-6 4-6 6-2. Tiafoe e un problema fisico hanno costretto al ritiro Karlovic (6-2 6-3 1-2) mentre Cilic ha avuto la meglio in tre set (6-3 6-2 7-6) su Klizan. Vittoria sofferta del coreano Chung, qualificato, ai danni di Escobedo (Usa) arrivata sul 6-2 al quinto set. Sorridono i tedeschi Stebe e Struff, così il rumeno Copil che ha fermato il transalpino Humbert. Schwartzman avanti grazie al successo 6-3 7-6 6-0 su Haase.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *