ANDREA VAVASSORI RIPARTIRA’ DALLA NUOVA ZELANDA

Lo scorso anno il suo via alla stagione, poi fortunata in singolare e doppio, era stato dato in terra americana, con diversi Challenger. Il 2019 di Andrea Vavassori si è poi chiuso sempre in terra USA con un’appendice finale in Portogallo, dove ha centrato i quarti nel Challenger di Maia: “Un anno positivo – ha detto ieri sera davanti alle telecamere di Rete 7 il giocatore torinese – nel quale sono cresciuto molto sotto tutti i punti di vista. Ora mi sto preparando per il 2020 sia sotto il profilo fisico-atletico che tecnico. I primi tornei saranno in Nuova Zelanda ed Australia. L’obiettivo è operare l’ulteriore salto di qualità ed avvicinare i top 100 per poter svolgere un’attività di sempre più alto livello. Avvicinare quella di Lorenzo Sonego e poter disputare insieme qualche torneo Atp di doppio è un altro obiettivo. Lui è un grande per la capacità di gestire le emozioni nei momenti delicati dei confronti. Stesse doti che riconosco in un altro giocatore con il quale sono cresciuto, Matteo Berrettini, di cui ricordo la capacità di crescere e forgiarsi mentalmente in una stagione nella quale era stato fermo per un infortunio. Ci allenavamo in quel periodo a Tirrenia e lui aveva utilizzato quella parentesi sfortunata per proseguire la progressione che vediamo tutti dove l’ha condotto”.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *