L’ITALIA DI FED CUP OGGI TROVA L’ESTONIA

Giornata decisiva oggi in Fed Cup, nel Gruppo I Zona Europa /Africa 2020 per l’Italia guidata da Tathiana Garbin, che ieri ha esordito con un successo, per 3-0, contro l’Austria. L’avversaria da temere di più è Anna Kontaveit, numero 22 Wta e recente “quartofinalista” agli Australian Open. Così presenta l’incontro la numero 1 azzurra, Jasmine Paolini, tornando anche sul successo di ieri: “Sono soddisfatta del mio rendimento – sottolinea la toscana – all’inizio c’è stato qualche game combattuto, ma ho tenuto bene anche mentalmente, sapevo di essere favorita e di dover portare a casa il punto. La pressione di giocare da numero uno della squadra? E’ una responsabilità in più, ma con le mie compagne ci conosciamo da tantissimo tempo e siamo un bel gruppo. Siamo tutte importanti e pronte a dare il nostro contributo”. Ora c’è l’Estonia dello spauracchio Anna Kontaveit, numero 22 Wta e reduce dai quarti di finale agli Australian Open. “Sono a disposizione del capitano. Dovrò alzare ancora il livello – dice – servire e rispondere al meglio. E non dovrò avere cali di concentrazione, sarà importante non avere alti e bassi”.
Così invece il capitano azzurro: Soddisfatta, e non potrebbe essere altrimenti, il capitano azzurro. “C’è stata un po’ di preoccupazione nel match della Giorgi, ma il primo nelle sfide di Fed Cup è sempre il più difficile, il più delicato. Camila ha pagato la tensione e troppa fretta nel chiudere alcuni punti. Poi ha preso il controllo degli scambi e dei colpi, era nettamente più forte della Antonitscht. Alla Paolini avevo chiesto di giocare con solidità e semplicità e Jasmine lo ha fatto alla perfezione, senza sbavature. Volevamo vincere il doppio, anche se a punteggio acquisito. Giulia e Martina sono state concrete e aggressive quando serviva. Un doppio nuovo che avevamo provato la scorsa settimana in allenamento”. Il pensiero è già rivolto all’Estonia, in quella che potrebbe essere la sfida chiave del girone: “Le nostre giocatrici devono sentirsi in piena fiducia perché stanno tutte attraversando un buon periodo di forma – aggiunge il capitano azzurro – sarà un match duro perché avremo di fronte un’avversaria di grande livello come la Kontaveit”. Diretta del confronto, oggi dalle 15 su Supertennis.

di redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *