LE RIFLESSIONI DI JOHN MILLMAN

John Millman è uno dei tennisti più attivi nei media quando si tratta di raccontare e valutare la situazione globale che il tennis vive a causa del Covid-19. L’australiano è tornato a commentarla in “The Age”. “Indian Wells è stato l’ultimo torneo nel quale ci apprestavamo a giocare ed è stato cancellato perché c’era un caso nella regione. È un po’ una contraddizione se si dice che giocheremo in agosto se ci saranno ancora casi e ci faranno viaggiare e scendere in campo. Ma gli interessi economici a volte hanno il sopravvento e potremmo essere costretti, sfortunatamente a farlo. Sono necessarie molte cose per organizzare questi tornei, la gente viene da ogni parte, logisticamente sarebbe un incubo. I giocatori dovrebbero venire da luoghi in cui il virus non esiste più e andare a disputare tornei in paesi in cui il virus è sparito. Perché ciò accada su un palcoscenico globale … penso che al momento si sia abbastanza lontani da tale scenario. ”

di redazione