SINNER BATTE TSITSIPAS E SALE NEGLI OTTAVI A ROMA

Sinner in allenamento a Roma (foto Adelchi Fioriti)

Una bella risposta agli interrogativi dell’ultimo periodo è quella data oggi da Jannik Sinner in quel di Roma. Un anno dopo ha ritrovato Tsitsipas al Foro, non certo un giocatore qualsiasi e l’ha battuto, fermo restando che il greco è apparso a tratti abulico. L’ha fatto superando anche momenti difficili, come quelli a fine secondo set. Ma i grandi bisogna batterli, come fatto ieri anche da Musetti, e oggi Sinner non si è fatto pregare, sfoderando una grande reazione nella frazione finale. Dopo un primo set a senso unico, con doppio break per l’altoatesino (6-1), nel secondo, salito di livello per gioco e intensità, Sinner ha messo in campo anche diversi vincenti, da svariate zone del campo, non disdegnando neppure la rete. Un break ha consentito all’azzurro di salire 4-1. Tsitsipas ha provato a reagire riuscendoci in parte (2-4). Sinner non ha smesso di servire con forza e precisione e si è issato sul 5-2 tenendo a zero il turno di battuta.
Stefanos che ama tanto l’Italia ha giocato un dignitoso ottavo game, rimanendo in scia (3-5). Sinner in battuta per chiudere. Primo quindici con diritto affossato in rete (0-15). Bel punto con il diritto in contropiede per l’azzurro (15-15). Doppio fallo, il primo del match (15-30). Reazione immediata con una battuta vincente, solo sfiorata dal rivale (30-30). Rovescio in rete di Jannik e seconda palla break dell’incontro in favore di Tsitsipas (30-40), al termine di uno scambio manovrato. Palla steccata dell’altoatesino e break per il greco (4-5). Pareggio poi nel game numero dieci e tutto da rifare nel set, sul 5-5. Dal 30-0 Sinner quattro punti consecutivi hanno portato Tsitsipas a servire per conquistare il set, sul 6-5. Osservatori interessati…le statue del Pietrangeli. Palla break in favore di Sinner, dopo un errore di diritto del rivale, sul 30-15, e un punto conquistato con maestria. Annullata da Tsitsipas. Regalo del greco con un diritto questa volta fuori misura. Altra occasione per Sinner, su una seconda. Doppio fallo, il quinto del greco nel match, e tie-break. Diritto largo di Jannik, e due servizi Tsitsipas. Bella soluzione dell’azzurro al termine di uno scambio intenso (1-1). Diritto vincente del greco per il 2-1. Altro mini-break Tsitsipas (diritto out dell’azzurro). Errore di rovescio di Sinner, e 4-1 per il greco. Questa volta errore di Tsitsipas (4-2). Tensione da ambo i lati del campo. Risposta convincente di Sinner (3-4). Nuova parità, con Tsitsipas fuori misura di diritto. Passante out di Sinner e 5-4 Tsitsipas. Diritto steccato dal top ten, per il 5-5 nel tie-break. Ace per il set point di marca greca. Sinner risponde con una buona prima (6-6). Passante largo di Tsitsipas e primo match point per l’azzurro. Risposta lunga e un po’ azzardata da parte di Sinner. Rovescio bimane in rete e secondo set point Tsitsipas. Diritto anomalo e deciso di Sinner, per l’8-8. Ace Italia e secondo match point. Diritto questa volta fuori misura dell’azzurro (9-9). Nuovo set point per il greco, il terzo, sempre contro il servizio di Sinner. Diritto in rete dell’azzurro e si va al terzo set. Bravo Sinner a ripartire come se nulla fosse accaduto e portarsi avanti di due break. Aggressivo e propositivo, per un 4-0 pesante con il rivale decisamente alle corde. Poco dopo 5-1, sigillato con un bel tocco di rovescio ad una sola mano, a dimostrazione che nel tennis di Sinner può esserci anche questo, osando a volte un po’ di più. Sinner al servizio sul 5-2 per chiudere. Questa volta non ha tremato salendo negli ottavi. Per lui seconda vittoria di carriera contro un top ten (Tsitsipas è numero 6 del mondo).

di Roberto Bertellino