BALDI E CARUSO NEI QUARTI A PARMA. KO MUSETTI

Si è fermata al 2° turno del Challenger di Parma la corsa di Lorenzo Musetti, contro il n° 1 del draw, Frances Tiafoe. Al termine di una partita intensa l’americano si è preso la rivincita per la sconfitta subita due settimane fa nel Challenger di Forlì, poi vinto dal carrarino. Oggi un break subito al quarto gioco da Musetti ha fatto la differenza, con Tiafoe a segno 6-3 3-6 6-3 e bravo nell’annullare una palla break nel game finale. Ai quarti sono approdati invece Salvatore Caruso e Filippo Baldi. Il primo ha fermato per 6-2 7-5 il ceco Machac: “Ho iniziato il match molto bene, molto solido, a differenza del primo turno in cui ho faticato tanto (4-6 6-3 6-4 contro il francese Hugo Grenier, ndr). Sono contento di aver vinto in due set, me lo sono meritato”. Per salire ulteriormente in classifica, Caruso è consapevole di dover aumentare l’aggressività del proprio gioco: “Stiamo lavorando sulla spinta da fondocampo e sulla lettura dei momenti chiave delle partite. Sono due aspetti fondamentali per riuscire a fare un altro salto a livello ATP”. Baldi ha battuto nel derby Gianluca Mager, ritiratosi sull’1-3 del terzo set per problemi fisici. Domani in campo Lorenzi contro Delbonis e Cecchinato con Kohlshreiber.  

di redazione