VIA A BIELLA AL CHALLENGER CON LE QUALIFICAZIONI. MERCOLEDI’ C’E’ MURRAY

Ha preso il via questa mattina alle 10,30 il primo dei due Challenger che sono in calendario a Biella nel mese di febbraio, e verranno replicati a marzo con altri due appuntamenti. Si tratta di un Challenger 80 che vedrà i protagonisti impegnati al PalaPajetta della città piemontese. Subito in campo i 16 giocatori che compongono il quadro delle qualificazioni, quattro dei quali entreranno in tabellone principale al via domani. Mercoledì esordirà la stella della manifestazione, Sir. Andy Murray, già numero 1 del mondo, tre volte campione Slam e in due occasioni anche sul gradino più alto del podio olimpico individuale, a Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016. Lo scozzese esordirà come detto mercoledì e lo farà sul veloce dell’impianto biellese contro il tedesco Maximilian Marterer, giocatore non banale. Intanto chiede anonimato e tranquillità, ma non è facile quando si è un personaggio della sua levatura e dovrebbe capirlo!, Nel quadro principale figurano diversi giocatori azzurri. Scorrendo la lista dall’alto in basso il romano Gian Marco Moroni, che a inizio stagione si è allenato spesso alla Stampa Sporting di Torino e troverà il russo Karlovskiy, il veneto Matteo Viola, chiamato alla “prima” contro Blaz Kavcic (Slo), il pugliese Andrea Pellegrino, protagonista di un ottimo 2020 che lo ha visto entrare per la prima volta nei top 300 ATP, opposto al francese Mathias Bourgue, Thomas Fabbiano, già top 100 e Luca Vanni, altro ex top 100, opposti in un interessante derby di primo turno con il secondo favorito in ragione della superficie di gioco; Roberto Marcora, il cui primo avversario sarà l’esperto tedesco Tobias Kamke, Lorenzo Giustino, testa di serie numero 4 che aspetta un qualificato, il talento di casa, Stefano Napolitano, in ripresa dopo un’operazione al gomito, che esordirà contro un altro tedesco, Daniel Masur, e Federico Gaio, numero 2 del tabellone, chiamato alla rivincita con Lucas Lacko, contro il quale ha perso la scorsa settimana a Quimper (Fra) nei quarti di finale. Anche in qualificazione sono diversi i giocatori azzurri. Riccardo Bonadio, Luca Nardi, Simone Roncalli, Giulio Zeppieri, romano cresciuto con Lorenzo Musetti, il novarese Giovanni Fonio, già a segno a inizio stagione nel 15.000 $ futures di Antalya, Fabrizio Ornago e Alessandro Bega, chiamati al derby di 1° turno.

di redazione