LA VERSIONE DI NADAL

Rafael Nadal è stato sorpreso da Alexander Zverev nei quarti di finale del Mutua Madrid Open 2021. Il giocatore di Manacor non è mai stato a suo agio sul campo centrale della Caja Mágica, mancando di profondità e altezza nei suoi colpi, senza buone percentuali sul servizio e di fronte a un Sascha che è andato da meno a più, trovando vere bombe nel secondo set. Rafa ha parlato in conferenza stampa di un momento che ha segnato la partita negativamente per i suoi interessi e ha riflettuto su una sconfitta che è entrata nel pool di pochissimi.
Quale la motivazione del risultato? È più per i meriti di Zverev o per un Nadal incapace di trovare il suo miglior tennis?
“È sempre un equilibrio. Ma sì, certo, direi che è più per il secondo che per il primo. Aveva il gioco sotto controllo all’inizio, abbastanza positivo per sei game, forse meglio di lui. Quindi, sul 4-2 e servendo per ottenere 5-2, ho fatto un vero disastro. Un’altra brutta sezione di gioco dopo quando ero 30-0. È chiaro che quando giochi contro uno dei migliori tennisti del mondo, in queste circostanze e tenendo conto della velocità del campo, è molto difficile rimanere fiduciosi dopo “.
Sorpreso dall’intensità e dal livello di Zverev? “No, no. Niente affatto. Penso che Sascha potrebbe giocare il suo tennis. È un giocatore di punta, quindi non puoi aspettarti altro contro un giocatore come lui. Nessuna sorpresa per il livello che ha mostrato.
Sensazioni oggi?”Sensazioni negative, perché è un torneo importante per me. È vero che sono le condizioni più complicate dell’intero tour sulla terra battuta, ma sono sempre molto entusiasta di giocare qui. Ho fatto dei passi avanti, ma quando sali su di una scala ci sono momenti in cui si può fare un passo indietro, e questo è successo oggi. Durante la settimana aveva fatto tutto molto bene, sia in allenamento che in partita. Oggi le cose sono iniziate allo stesso modo, ma al momento della verità Nei momenti in cui ha dovuto definire il primo set, la prospettiva della partita è cambiata completamente. Servendo per 5-2 ho sbagliato tutto, ho fatto diversi errori e poi con il 4-3 ho avuto un altro break e ho mancato un dritto. Questa è stata la chiave della partita. Da lì, in condizioni più favorevoli per lui, mi è mancata la reazione. Questa è la verità. Continuerò a lavorare per non perdere nei prossimi giorni “.
Il bilancio: “È stata una settimana in cui ci sono state molte cose positive. Ho fatto bene in allenamento. Lascio Madrid sentendomi bene in generale, ma con la brutta sensazione di aver giocato una partita come quella di oggi. Penso che durante la maggior parte del primo set sono stato migliore di lui e questo è il negativo, essendo migliore di lui in quel primo set ho perso 6-4. Questo è qualcosa che è difficile da capire. Solitamente mi succede qualcosa di contrario, posso vincere i set essendo inferiore al rivale. Penso che in molti momenti del primo set sono stato superiore e, tuttavia, a causa di alcuni errori ingiustificabili nei momenti in cui non era necessario farli, vado con un set down e con una prospettiva totalmente diversa: un calvario mi aspettava. ed ecco una svolta “.

di redazione