A TODI IN EVIDENZA FONIO

Con la giornata odierna, entra nel vivo l’edizione 2021 degli Internazionali di Tennis Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. La truppa azzurra perde diversi componenti, sul centrale infatti Andrea Arnaboldi e Gian Marco Moroni si arrendono sotto i colpi degli ottimi Alexander Ritschard e Nicolas Jarry. Al termine della sessione diurna l’unico italiano a sorridere sui campi del Tennis Club Todi 1971 è Giovanni Fonio, che dopo aver staccato il pass per il tabellone principale del Challenger organizzato da MEF Tennis Events, supera in due parziali Lorenzo Giustino.
Giovanni Fonio: “Nessuno ti regala niente” – Dopo aver vinto due match di qualificazione, Giovanni Fonio non si ferma e prosegue la corsa a Todi. All’esordio in main draw il novarese conferma il suo stato di forma e regola Lorenzo Giustino con il punteggio di 6-4 6-3. “Domenica quando sono sceso in campo ho avuto ottime sensazioni sin dai primi quindici giocati. Mi aspettavo di poter fare bene e sono contento della vittoria odierna – commenta il classe 1998 poco dopo aver estromesso l’ottava testa di serie -. Il vento non ha reso le cose facili, ma sono stato bravo davanti alle difficoltà. Nel secondo set ho avvertito un po’ di tensione, ho fallito un match point e ho subito il contro-break. La partita a quel punto poteva complicarsi, ma ho chiuso senza ulteriori patemi”. Attualmente numero 472 del mondo, Fonio si è presentato in Umbria con il suo best ranking e la vittoria su Giustino alimenta la scalata verso la permanenza fissa nel circuito ATP Challenger: “Il tennis per stare con questi avversari ce l’ho, alla fine è una questione d’abitudine. In questo sport nessuno ti regala niente, ma posso togliermi buone soddisfazioni”.
Arnaboldi e Moroni sconfitti sul centrale – Lotta fino alla fine Andrea Arnaboldi, che non può però nulla nel match che ha aperto il programma del centrale. Trionfa l’americano Alexander Ritschard con il punteggio di 6-1 7-6(4). A fine incontro grandi meriti dell’atleta a stelle e strisce che nel secondo parziale ha recuperato due volte un break di svantaggio, riuscendo poi nel tie-break a mettere la parola fine sulla contesa. Nella partita successiva è travolgente la prestazione dell’ex numero 38 ATP, Nicolas Jarry, capace di imporsi su Gian Marco Moroni con lo score di 6-0 6-3. Nel secondo set il romano ha provato a ribaltare l’inerzia, ma dopo aver brekkato in avvio è stato subito riagganciato dal cileno che si è meritatamente qualificato per il secondo turno. Esce di scena anche Filippo Baldi che sul Grandstand si è arreso al qualificato Matheus Pucinelli De Almeida. Il milanese, rientrato nel circuito da poco più di un mese si è aggiudicato nettamente la frazione inaugurale prima di arrendersi con il parziale di 1-6 6-4 6-1.

da ufficio stampa torneo (foto Marta Magni)