COBOLLI A TODI VICE IN RIMONTA. OK ARNALDI IN QUALIFICAZIONE

Flavio Cobolli supera Pedro Sakamoto nel primo match di tabellone principale degli Internazionali di Tennis Città di Todi | Sidernestor Tennis Cup. Sul campo centrale del Tennis Club Todi 1971 l’azzurro ha inaugurato il main draw con il successo maturato con lo score di 3-6 6-4 6-3 ai danni del rivale brasiliano. Nella prima parte di giornata si sono concluse anche le qualificazioni, sugli scudi gli italiani Giovanni Fonio e Matteo Arnaldi che insieme a Matheus Pucinelli De Almeida ed Arthur Cazaux vanno a completare la lista partenti del Challenger organizzato da MEF Tennis Events.
Al via come wild card, Flavio Cobolli ribalta il match contro Pedro Sakamoto e approda al secondo turno del Challenger di Todi. Altra prova di forza del romano, che la scorsa settimana a Perugia era riuscito a superare in rimonta Dmitry Popko, questa settimana terza testa di serie della Sidernestor Tennis Cup. “Ho vinto un bel match, ho iniziato male ma non ho mollato un centimetro. Sto facendo buoni risultati nel circuito Challenger, ma sono ancora un po’ indietro rispetto alla concorrenza, perché in alcuni momenti ho dei passaggi a vuoto – analizza Cobolli, che in questa stagione ha scalato oltre quattrocento posizioni, issandosi alla 340° piazza della classifica ATP, suo best ranking -. Le cose stanno andando bene, ma sono consapevole del mio tennis. Per fare strada in questo sport serve tempo e sono pronto a lavorare sodo”. Conclude il classe 2002 che al secondo turno attende il vincente del confronto tra Joao Domingues ed Andrea Collarini.
Arnaldi vince il rematch con Agamenone – A soli due giorni dalla finale del Future $ 25.000 di Casinalbo, Matteo Arnaldi si prende la rivincita su Franco Agamenone che in Emilia-Romagna si era aggiudicato match e trofeo. I due azzurri si sono sfidati nel round decisivo del tabellone di qualificazione e questa volta ad avere la meglio è stato il ventenne, che si è imposto con il risultato di 6-4 6-1. “Sono contento di aver riscattato la sconfitta di Casinalbo. Qui a Todi le condizioni sono diverse, il campo è più veloce e nei Challenger si cambiano palle più spesso. Questo mi ha aiutato, infatti ho preso spesso la rete e l’ho messo in difficoltà”. In main draw il tennista di Sanremo affronterà Julian Ocleppo, al rientro nel circuito Challenger: “Con questa vittoria mi sono assicurato un incontro in più nel torneo, utile per guadagnare esperienza. Mi sento bene, ma voglio pensare partita dopo partita – frena gli entusiasmi Arnaldi -. La mia stagione non era iniziata benissimo, ma giocando tanto a livello ITF ho ritrovato confidenza e questo mi permette di farmi trovare pronto quando ho delle chance in tabelloni importanti come quello di Todi”. L’altro derby di giornata è andato a Giovanni Fonio, vincente con il punteggio di 6-3 6-3 sul coetaneo Riccardo Balzerani. Rispetta il pronostico della vigilia anche Arthur Cazaux, dopo le difficoltà del match d’esordio il talento transalpino ha dovuto lottare contro Cristian Rodriguez, superato con lo score di 7-6(4) 6-4. Tutto facile invece per Matheus Pucinelli De Almeida che ha liquidato Federico Zeballos con un netto 6-1 6-3.

da ufficio stampa torneo