GIORGI PERFETTA A MONTREAL: BATTUTA LA MERTENS

Concentrata e determinata. Capace di “resettare” e ricominciare a martellare dopo un’occasione mancata. E’ una bellissima vittoria quella firmata da Camila Giorgi nel primo turno del “National Bank Open”, torneo WTA 1000 dotato di un montepremi di 1.835.490 dollari che si sta disputando sui campi in cemento di Montreal (ad anni alterni con Toronto), in Canada. La 29enne di Macerata, n.71 del ranking, reduce dai quarti alle Olimpiadi di Tokyo, ha eliminato per 63 75, in poco più di un’ora e mezza di gioco, la belga Elise Mertens, n.16 WTA e nona testa di serie, sconfitta per la prima volta in carriera grazie ad una partita quasi perfetta.  Per Giorgi è la 32esima vittoria in carriera contro una top-20. 

La 25enne di Leuven si era aggiudicata in due set i due precedenti con la marchigiana, nei quarti ad Osaka (cemento) nel 2019 e negli ottavi a Praga (terra) lo scorso anno. Primo momento di difficoltà per Camila nel terzo gioco quando si è ritrovata sotto 0-40 ma si è tirata fuori dalla buca aggiudicandosi cinque punti di fila (2-1). Di slancio è stata lei a strappare la battuta a Mertens nel gioco successivo confermando poi il vantaggio (4-1). Giorgi ha difeso il break con una certa disinvoltura e nel nono gioco si è assicurata il primo set per 6-3 alla quarta palla utile. Nel secondo parziale la marchigiana ha annullato una palla-break nel sesto gioco (3-3) e addirittura quattro nell’ottavo (4-4), game dove ha commesso ben tre doppio falli. Scampato il pericolo, però, come nel primo set, è stata lei a togliere la battuta alla belga garantendosi la possibilità di servire per il match avanti 5-4. Ma Camila se l’è giocata malissimo permettendo la 25enne di Leuven di rientrare. Senza scomporsi, però, la numero uno azzurra con un parziale di otto punti a uno ha chiuso il discorso per 7-5 al primo match-point grazie ad un rovescio lungolinea da favola atterrato proprio all’incrocio delle righe.  Domani sfiderà la n° 38 del mondo, Nadia Podoroska.

dal sito www.federtennis.it