AL COUNTRY CUNEO IN EVIDENZA MADUZZI E COMINO NEL “CREA INTERNATIONAL”

Doveva essere il match del giorno, quello tra la 2006 piemontese Gaia Maduzzi e la 2008 italo-americana Tyra Grant, allieva di Riccardo Piatti e del suo centro a Bordighera ormai da diverse stagioni. Non ha tradito le attese e ha qualificato la prima al 2° turno del “Crea International”, under 18 ITF Grade 5 in corso di svolgimento sui campi del Country Club Cuneo. La Maduzzi, impegnata da oltre un anno negli allenamenti presso la Best Point di Caramagna, si è imposta dopo più di tre ore di gioco con il punteggio di 7-5 1-6 6-4. Due stili di gioco differenti, con la piemontese più eclettica e votata a soluzioni maggiormente spettacolari, comprese le palle corte, gli smash e le discese a rete, e la sua avversaria più classica, con grande servizio e solidità, armi che probabilmente meglio si adattano al tennis sul cemento. Gaia Maduzzi ha fatto proprio il set iniziale al 12° gioco, mettendo in campo maggiore attenzione nei passaggi chiave del parziale. Nel secondo ha avuto un calo e Tyra ne ha saputo approfittare dimostrando a dispetto della più giovane età una già sviluppata propensione a capitalizzare i momenti favorevoli. Nel terzo set Gaia Maduzzi ha alzato nuovamente il livello portandosi sul 4-1 e gestendo bene il tentativo di ritorno della Grant. Una sfida decisamente godibile sia sotto il profilo tecnico che tattico, inconsueta per un 1° turno di un torneo Grade 5. Per la piemontese ora ci sarà un 2° turno contro la tedesca Aisana Kojozonarova a sua volta a segno in tre frazioni (6-4 4-6 6-2) sull’azzurra Matilde Manfredi. Vittoria netta oggi per un’altra tennista piemontese, l’alessandrina Emma Rizzetto, che ha lasciato un solo gioco (6-0 6-1) alla polacca Amelia Grzelak. Rizzetto e Maduzzi sono rispettivamente le teste di serie numero 4 e 3 del main draw. La Rizzetto troverà ora sul proprio percorso Emma Belluomini, qualificata, che a sua volta ha costretto nettamente alla resa (6-0 6-2) Cecilia Manitto. Affermazione netta anche per Chiara Davi (6-1 6-0 all’ungherese Koszo) che ora sfiderà Anastasia Bertacchi, a segno con lo score di 6-0 6-2 su Delia Gaillard (Fra).
Nel tabellone maschile (chiusura oggi dei match di 1° turno) nulla da fare per Rocco Piatti, figlio di coach Riccardo, fermato 6-4 al terzo set da Sebastiano Cocola. Bene invece il 2.5 del Villaforte Tennis di San Salvatore Monferrato, Giacomo Crisostomo, che si è imposto 7-5 6-1 a Lorenzo Angelini, numero 7 del seeding. A segno anche il ligure Giacomo Nosei su Pietro Casciola, per 6-2 6-3. Così Francesco Scarpa, che in tre frazioni ha avuto la meglio sul transalpino Prince, numero 5 del tabellone. Doppio 7-5 invece per Filippo Verdese su Daniel Clivio e netto 6-4 6-0 rifilato da Edoardo Lanza Cariccio all’israeliano Cauly.
Il confronto più equilibrato di giornata è stato quello che ha chiuso la serie dei singolari e ha opposto il monregalese Lorenzo Comino, altro giocatore che si allena alla Best Point di Caramagna, e Niccolò Dessì, entrambi provenienti dalle qualificazioni. Si è risolto solo al tie-break del set decisivo ed ha visto il passaggio di turno di Comino che lo ha fatto proprio per 7 punti a 5 dopo tre ore e 40 minuti di battaglia. Domani si prosegue, con i singolari e i doppi, con un programma che si annuncia intenso e spettacolare.   

di redazione