AL COUNTRY CUNEO MADUZZI E ROSATI IN GRAN FORMA NEL GIOVANILE UNDER 18

Entra sempre più nel vivo il “Crea International”, ITF Grade 5 under 18 in corso di svolgimento presso il Country Club Cuneo (ingresso libero con green pass). Oggi i due tabelloni di singolare si sono allineati ai quarti di finale. Nella parte alta del draw maschile ancora in evidenza il 2.5 alessandrino Giacomo Crisostomo, tesserato per il Villaforte Tennis di San Salvatore Monferrato, che ha imposto il proprio tennis fatto di ottimi fondamentali al connazionale Alessandro Versteegh, fissando il punteggio sul duplice 6-3. Troverà il genovese Gianluca Cadenasso che ha eliminato per 6-1 al terzo set il n° 1 del draw, Enrico Baldisserri. Tre set sono occorsi anche a Giuseppe Corsaro per avere la meglio sulla terza testa di serie, Lorenzo Sciahbasi. Corsaro nei quarti troverà Francesco Scarpa, a sua volta a bersaglio in tre frazioni su Filippo Verdese. Nella parte bassa del tabellone a mettersi particolarmente in luce oggi è stato il 17enne romano Paolo Rosati, allievo di coach Fabrizio Fanucci (già guida di Filippo Volandri) nonché seguito in passato anche da Vincenzo Santopadre, mentore di Matteo Berrettini. Rosati, quarta testa di serie, ha stoppato la corsa di Edoardo Lanza Cariccio con un doppio 6-3. Rosati ha messo in mostra le migliori caratteristiche di cui dispone, ovvero la grande solidità sorretta da un’ottima prima palla di servizio. Abile si è rivelato anche nel recupero di palla e nella copertura del terreno di gioco. Il suo prossimo rivale sarà il ligure Giacomo Nosei che ha sconfitto in due set (6-3 6-1) il francese Faurel, n° 6 del tabellone. Quarti anche per il n° 2 del seeding, Jacopo Bilardo, che ha battuto 6-2 6-1 Niccolò Festini Mira. Troverà ora Sebastiano Cocola che ha interrotto la corsa del qualificato monregalese Lorenzo Comino, ancora affaticato per il dispendioso match del turno precedente vinto dopo 3 ore e 40 minuti di gioco. Cocola a segno nell’occasione per 6-1 6-1.
Nel draw femminile facile vittoria di Gaia Maduzzi, classe 2006 e allieva di Denis Fino e Danilo Longo alla Best Point di Caramagna. La talentuosa piemontese ha annichilito la rivale, la tedesca Aisana Kojozanarova concedendole solo un game e dominando il gioco dal primo all’ultimo 15. Nei quarti sarà impegnata contro Margherita Marcon che altrettanto agevolmente (6-2 6-1) ha superato Shalom Salvi (Ita). Prosegue il torneo anche della giocatrice di casa, Maddalena Giordano, che si è imposta 6-3 6-1 all’olandese Safien Boulonois. Nel prossimo step la Giordano dovrà dare il massimo contro la n° 2 del draw, Emma Penne, che ha stoppato il percorso di Miriana Galietta con un duplice 6-1. La parte alta del tabellone “rosa” ha fatto registrare l’affermazione di Vittoria Baccino per 7-5 6-3 sulla testa di serie numero 6, Elettra Gradassi. Prossima avversaria sarà Elena Bocchi che dopo aver battuto la n° 1 del tabellone, la thailandese Lithiby, oggi si è ripetuta contro Letizia Migani (6-3 6-2). L’ultimo quarto di finale del draw femminile a comporsi è stato quello che opporrà Chiara Davi, a segno su Anastasia Bertacchi, alla qualificata Emma Belluomini, che ha fermato in rimonta l’alessandrina Emma Rizzetto, numero 4 del seeding, per 2-6 6-4 6-4.    

di Roberto Bertellino