DOMANI AL COUNTRY CUNEO LE FINALI DEL GRADE 5 UNDER 18

Il “Crea International”, ITF under 18 che sta proiettandosi verso le battute finali, domani gli atti decisivi dei due singolari sul centrale del Country Club Cuneo, ha scelto i suoi quattro big, usciti dalle semifinali odierne. Ad affrontarsi per il titolo femminile saranno la 15enne piemontese Gaia Maduzzi, impegnata negli allenamenti da oltre un anno presso la Best Point di Caramagna, testa di serie numero 3, ed Emma Penne, seconda testa di serie.
Per la Maduzzi, molto impegnata nell’ultimo periodo con diversi tornei internazionali all’estero e quindi arrivata a Cuneo con un notevole carico di fatica sulle spalle, oggi una vittoria scintillante contro la ligure del TC Finale Vittoria Baccino, giocatrice che normalmente patisce e contro la quale aveva già perso in stagione. Nell’occasione Gaia ha dato sfoggio del suo grande talento, che la rende atipica sul resto del lotto, giocando con maturità e classe. Alla Baccino non è rimasto che inchinarsi davanti al suo tennis e uscire sconfitta con un duplice 6-2: “Ho cercato di essere sempre sopra alla palla – ha detto al termine Gaia Maduzzi – e di no aspettare che fosse lei a fare gioco. Il risultato è un po’ bugiardo perché in molti game siamo arrivate sul 40-40. Sono stata più brava a gestire bene i momenti delicati. Domani dovrò cercare di fare la stessa cosa variando il gioco e mantenendo alta la concentrazione”. E’ la seconda finale Grade 5 agguantata in stagione dalla Maduzzi, su solo otto tornei internazionali disputati. Nella semifinale della parte bassa altrettanta autorevolezza ha messo in campo Emma Pennè, 2.5 laziale che poco ha concesso alla qualificata Emma Belluomini (6-1 6-0: “Non l’ho mai incontrata – ha chiuso la piemontese – ma so che è forte con i fondamentali e fisicamente. Dovrò mettere sul terreno di gioco le mie migliori armi”.
Nel maschile il primo a qualificarsi per la finale di domani è stato lo spezzino Giacomo Nosei, figlio d’arte, che ha superato al termine di un confronto equilibrato, grazie all’ottimo servizio di cui dispone e all’altrettanto efficace diritto, il n° 2 del seeding, Jacopo Bilardo. Nosei ha chiuso le ostilità di campo sul 7-5 7-6 (5) conquistando con forza e lucidità anche il tie-break della seconda frazione, evitando così di allungare pericolosamente il confronto. Dalla parte opposta della rete troverà Giuseppe Corsaro, 2.5 abruzzese, che ha fermato il tragitto del genovese Gianluca Cadenasso non al meglio della condizione in due set (6-4 6-2).  Il torneo di doppio femminile ha visto il successo del tandem Gradassi / Marcon che hanno battuto Penne e Rizzetto per 6-3 6-4.
Finali previste nel pomeriggio di domani, a partire dalle 15. Prima la femminile, pii la maschile. Ingresso gratuito al circolo ma con il Green Pass.

di Roberto Bertellino