PER CECCHINATO BUONA LA PRIMA A WINSTON SALEM. OGGI TORNA IN CAMPO. ESORDIO ANCHE PER MUSETTI, SEPPI E MAGER

Esordio positivo per Marco Cecchinato nel “Winston-Salem Open”, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 807.210 dollari che si disputa sui campi in cemento della Wake Forest University, a Winston-Salem, in North Carolina, ultimo appuntamento per rifinire la preparazione in vista degli US Open.
Il 28enne di Palermo, n.83 del ranking mondiale, nella serata italiana ha sconfitto per 64 64, in un’ora e 18 minuti di gioco, lo statunitense Tennys Sandgren, n.85 ATP, cogliendo il primo successo stagionale sul cemento al termine di una prestazione assai convincente. Nel secondo testa a testa fra i due (il 30enne di Gallatin si è aggiudicato l’unico precedente, nel 2019 negli ottavi del torneo di Auckland) sul 2-2 il gioco è stato interrotto a causa della pioggia. Dopo una mezz’oretta i due giocatori sono tornati in campo e il siciliano si è procurato la prima palla-break del match, subito sfruttata con un rovescio incrociato stretto. Un break confermato da Cecchinato così da salire 4-2 e poi 5-3 con un ace, ripetendosi anche nel decimo game vinto a zero con il settimo ace della sua partita ad incamerare il set (16 punti su 16 con la prima di servizio). Nella seconda frazione sull’1-1, dopo un errore grossolano sotto rete, Sandgren ha dovuto fronteggiare altre due opportunità di break consecutive, affidandosi al servizio per trarsi d’impaccio e restare avanti. E nel game successivo il primo doppio fallo del ‘Ceck’ ha regalato la prima chance di break all’avversario, vanificata da una risposta di rovescio in rete dell’americano. E’ sul 4-4 che con un passante lungolinea da applausi Marco è andato 0-40, convertendo subito la prima occasione con una risposta vincente. Nel momento della verità Cecchinato si è un po’ irrigidito concedendo due chance di contro-break, annullate una con un aiutino del nastro e la seconda con un servizio vincente, battuta con cui è salito a match point, chiudendo in bellezza con un ace.   Al secondo turno il giocatore di Palermo troverà dall’altra parte della rete il tedesco Dominik Koepfer, n.59 ATP e 16esima testa di serie (quindi esentato dal primo turno): il giocatore seguito da coach Massimo Sartori si è aggiudicato l’unico precedente, quest’anno, al primo turno del torneo di Monaco sulla terra. Debutto amaro invece per Stefano Travaglia, n.100 ATP, che nella notte italiana ha ceduto con il punteggio di 62 16 62, dopo un’ora e 41 minuti di partita, allo svedese Mikael Ymer, n.92 ATP, nel primo testa a testa fra i due nel tour.  In campo oggi gli altri tre giocatori italiani al via. Andreas Seppi, n.87 della classifica mondiale, affronta per la prima volta in carriera il bielorusso Ilya Ivashka, n.67 ATP. Lorenzo Musetti, n.62 del ranking, deve vedersela al primo turno con l’argentino Federico Coria, n.65 ATP: anche in questo caso non ci sono precedenti. Gianluca Mager, n.73 del ranking, affronta il cinese di Taipei Tung_lin Wu, n.276 ATP, proveniente dalle qualificazioni: pure questa è una sfida inedita.

dal sito www.federtennis.it