TRE ITALIANI GIA’ NEI QUARTI A COMO

Gian Marco Moroni e Riccardo Bonadio hanno staccato il pass per i quarti di finale del “Città di Como”, torneo challenger ATP con montepremi di 44.820 euro tornato a disputarsi sui campi in terra battuta del Tennis Como dopo la cancellazione nel 2020 causa pandemia. Nel primo derby di giornata il 23enne romano (n.253 ATP) si è imposto per 75 61 su Federico Gaio, 29enne faentino (n.159 ATP) quinto favorito del seeding. Venerdì Moroni dovrà vedersela con Andrea Arnaboldi (n.300 ATP), a segno all’esordio sul russo Teymuraz Gabashvili (n.271 ATP), protagonista del’eliminazione dello slovacco Andrej Martin (n.122 ATP), terzo favorito del seeding: il 33enne mancino di Cantù si è imposto in rimonta per 46 64 63. Il romano si è aggiudicato entrambe le sfide precedenti con il lombardo. Nell’altra sfida tricolore odierna il 28enne di San Vito al Tagliamento (n.307 ATP), dopo il successo in tre set sull’austriaco Alexander Erler (n.327 ATP), passato attraverso le qualificazioni, si è ripetuto battendo 62 61 Federico Iannaccone (n.850 ATP), in tabellone con una wild card, bravo a piegare all’esordio l’argentino Camilo Ugo Carabelli (n.249 ATP), in gara con uno special exempt dopo il successo domenica nel challenger di Varsavia. Venerdì Bonadio si giocherà un posto in semifinale con il tedesco Daniel Altmaier (n.106 ATP), primo favorito del seeding: il friulano si è aggiudicato l’unico precedente, disputato al primo turno dell’ITF di Santa Margherita di Pula nel 2015. 
Domani gli altri tre azzurri ancora in corsa per un posto nei quarti, Vavassori, Zeppieri e Cobolli.

di redazione