CARUSO E GAIO AL TURNO DECISIVO A SAN DIEGO

Federico Gaio e Salvatore Caruso sono al turno decisivo delle qualificazioni del “San Diego Open”, nuovo torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 600mila dollari che si disputa sui campi in cemento della città californiana. Il 29enne di Faenza, n.157 del ranking, all’esordio ha battuto in rimonta per 36 76(4) 63, dopo oltre due ore di lotta, lo statunitense Steve Johnson, n.86 ATP e quarta testa di serie: ultimo ostacolo per il romagnolo – domenica – un altro giocatore a stelle strisce, vale a dire Denis Kudla, n.94 ATP e quinta testa di serie delle “quali”. Il 29enne nato a Kiev (Ucraina) e residente in Florida si è aggiudicato in tre set l’unico precedente, disputato in questa stagione negli ottavi del challenger di Nottingham 2 (erba). Il 28enne siciliano di Avola, n.124 del ranking e sesta testa di serie delle “quali”, nella notte italiana ha superato per 75 16 64, in due ore e venti minuti di partita, l’altro americano Ernesto Escobedo, n.177 ATP, cogliendo la terza affermazione in quattro confronti diretti con il 25enne di Los Angeles. Caruso si giocherà un posto nel tabellone principale con il 23enne danese August Holmgren, n.903 ATP, entrato in gara come alternate e capace di sorprendere l’australiano Jordan Thompson, n.76 della classifica mondiale e terza testa di serie delle “quali”: non ci sono precedenti.

di redazione