EUROPA AD UN PASSO DAL QUARTO TITOLO IN LAVER CUP

L’Europa avvicina a grandi passi il quarto titolo in quattro edizioni della Laver Cup. Dopo la seconda giornata in cui ogni vittoria vale due punti, Team Europe è avanti 11-1. Oggi basterà un solo successo per conquistare il trofeo per la quarta volta in altrettante edizioni. Stefanos Tsitsipas ha sconfitto Nick Kyrgios 6-3 6-4, poi Alexander Zverev ha piegato 7-6(5) 6-7(6) 10-5 John Isner al termine di una partita pregevole per intensità e qualità di gioco. Il vincitore dello US Open Daniil Medvedev ha poi dominato Denis Shapovalov 6-4 6-0. Infine, in doppio, Tsitsipas e Rublev hanno sconfitto Isner e Kyrgios 6-7(8), 6-3, 10-4. Anche stavolta il greco, pesantemente criticato allo US Open per le lunghe pause in bagno, ha dovuto fermarsi a lungo all’inizio del secondo set. A tradirlo è una scarpa, proprio come era successo in una memorabile sfida a Washington di un paio di anni fa sempre contro Kyrgios. Allora Tsitsipas fece cambiare i lacci al padre sulle tribune, e lo stesso australiano gliele riconsegnò a operazione conclusa. “Ero davvero molto motivato, è importante sentire di avere un team alle spalle – ha detto Tsitsipas -. Avevo un record negativo in Laver Cup e volevo ottenere una vittoria. Ci è voluta molta dedizione per farcela“.
Oggi ultima giornata. Intanto ieri Roger Federer, ancora con le stampelle, ha parlato del suo futuro al microfono di Jim Courier fadendo intendere di volersi prendere tutto il tempo necessario per rientrare il prossimo anno, non si sa ancora quando ma molto probabilmente nella seconda parte di stagione. In futuro non disdegnerebbe neppure un ruolo di capitano nella sua Laver Cup.

di redazione