MAGER SI ARRENDE A SOFIA AD UN MONFILS PERFETTO

Forse la miglior partita stagionale di Gael Monfils, già in semifinale a Metz e nei quarti a Toronto alcune settimane fa. Ad imbattersi nella superprestazione dell’attuale n° 20 del mondo, già top ten e dalla lunga esperienza dall’alto dei 35 anni d’età, è stato oggi, per la prima volta in carriera, Gianluca Mager, al quarto quarto di finale stagionale (quinto di carriera a livello ATP). Due break in favore del francese hanno cadenzato il primo set, chiuso 6-2 da Monfils. Nel secondo set Mager ha avuto in avvio le uniche vere opportunità dell’incontro per strappare la battuta al rivale, che in totale ha servito 13 ace (contro nessuno del sanremese). L’azzurro è salito 30-0 e avrebbe potuto andare 40-0 ma ha fallito una non impossibile volèe di rovescio. Poi è issato sul 40-30 ma il transalpino ha messo a segno tre ace consecutivi per portarsi sul’1-0. Mager ha pareggiato i conti (1-1) ma poi Monfils si è involato verso il successo, suggellato con un secondo 6-2. Solo 49 i minuti del match a dimostrazione della superiorità di giornata di Monfils che domani troverà nella semifinale della parte bassa l’americano Marcos Giron, che nel primo quarto di giornata ha battuto l’australiano Millman per 6-4 6-2. Alle 17 toccherà a Sinner cercare di salire in semifinale. Dalla parte opposta della rete troverà un altro australiano, James Duckworth.

di redazione