NORRIE VINCE IN RECUPERO A INDIAN WELLS

Esultanza misurata al termine per Cameron Norrie, nuovo re di Indian Wells e magicamente arrivato al suo secondo titolo stagionale e di carriera, decisamente il più importante. Tre set dopo una brutta partenza (3-6 6-4 6-1) e tanta capacità di trasformare in punti i fraseggi saggi impostati da fondo campo. Recuperato il break di svantaggio nel secondo set, Norrie non si è più girato e ha approfittato anche di un calo d’energia di Basilashvili. Con la vittoria il britannico ha incassato 1,2 milioni di $, si è issato al n° 16 del mondo (ATP) e al 10° nella Race to Turin scavalcando Jannik Sinner, fermo a 2595 punti (2840 quelli di Norrie). Un pretendente in più e in grande fiducia per l’ultimo posto utile alle Finals: “Anche prima del torneo ero tra i giocatori che potevano aspirare ad andare a Torino – ha detto Norrie dopo la vittoria – però non è che ci pensassi molto. Ora mi sono cancellato da Anversa perchè sarebbe stato troppo complicato dopo essere arrivato in fondo qui, ma sono iscritto a Vienna, Parigi e Stoccolma e non vedo l’ora di giocare indoor, è uno dei miei momenti preferiti della stagione.” I rivali sono avvisati.