E’ ZVEREV IL RE A TORINO

Successo senza macchia per Alexander Zverev nella prima edizione delle ATP Finals di Torino, targate NITTO. In una finale quasi a senso unico, con un break per set, il tedesco ha centrato il secondo titolo nel torneo dei “maestri” superando 6-4 6-4 Daniil Medvedev. Sull’onda lunga della vittoria in semifinale contro Djokovic il tedesco ha messo in mostra un tennis completo, che parte dal servizio ma che si è molto completato nell’ultimo periodo. Alla fine il russo campione uscente ne ha riconosciuto il valore e i meriti: “Un match perfetto – ha detto – che hai meritato di vincere e non ha visto esitazioni da parte tua”. IN effetti Alexander non ha mai dato l’impressione di poter essere messo in difficoltà da Daniil ed ha colto a Torino il 6° titolo stagionale (compresi un titolo olimpico e due Masters 1000), per un totale di 59 vittorie. Il suo rendimento è cresciuto e molto nella seconda parte d’anno (36 vittorie e solo 4 sconfitte dopo Wimbledon) ed è riuscito a superare le molte pressioni esterne per vicende extracampo. Per l’undicesima volta nella storia della rassegna il vincitore ha riscattato la sconfitta subita nel girone battendo lo stesso avversario in finale: “Amo Torino, più di Londra – ha detto sorridendo al termine il campione tedesco di origine russa presente in città con tutto il suo entourage (In finale mancava solo il padre). Ho vinto tutto quest’anno, a parte un torneo dello Slam, spero sia il prossimo step”. Poi coriandoli e festeggiamenti, appuntamento al 2022.

di redazione (foto Sposito)