FINE SETTIMANA CALDO PER DIVERSE FORMAZIONI PIEMONTESI

Sarà un fine settimana a dir poco caldo per alcuni dei più quotati circoli torinesi e piemontesi, impegnati nelle fasi finali delle competizioni a squadre, maschili e femminili. Sui campi della Canottieri Casale domenica andrà in scena la sfida di andata tra i locali, reduci dal successo in semifinale contro il Tennis Club Vomero per 4-2, e il Ferratella Sporting Club. Un mix perfetto quello della compagine piemontese tra giovani cresciuti in casa, come Alessio Demichelis, Gregorio Biondolillo e Michele Reale, il capitano e casalese doc Marco Bella, lo straniero del 2021 che risponde al nome del francese Corentin Denolly. Non sarà un’impresa facile per la Canottieri perché dalla parte opposta della rete ci saranno individualità importanti come quelle degli italiani Oradini e Catini, nonché Micarelli, nonché degli stranieri. Candidati alla presenza sia il francese Quentin Halys che lo spagnolo Menendez Maceiras. Sabato invece ancora la Canottieri Casale cercherà tra le mura amiche di ribaltare il verdetto di andata del doppio testa a testa di semifinale tricolore in A1 femminile contro le romane del TC Parioli. In casa laziale il match si è chiuso 3-1 per le romane e l’obiettivo è di fare almeno altrettanto (molto probabilmente con l’utilizzo di una delle straniere del gruppo, assenti a Roma) rifugiandosi magari nel doppio di spareggio. Sarà fondamentale, come sempre, il caldo supporto del pubblico di casa. Stessa cosa parlando invece di play-out. In serie A1 femminile l’US Tennis Beinasco cercherà di confermare la massima categoria (che la vede tra le protagoniste assolute ormai da più stagioni) contro le toscane del CT Lucca, nello specifico rappresentate dalle sorelle Jessica e Tatiana Pieri. Domenica scorsa è stato pareggio (2-2) con rimonta del Beinasco che era uscito sconfitto dai primi due singolari. Domenica prossima la speranza è quella di partire meglio, magari utilizzando anche qualche assente delle ultime uscite e soffrire meno. Gatto Monticone, Rossi e Grymalska sono già pronte a stupire. Difficile, ma non impossibile compito, quello dei Ronchiverdi, chiamati a salvarsi alla loro prima stagione in A2 maschile. Domenica scorsa la squadra capitanata da Laurent Bondaz e Andrea Dario, ha subito il 4-2 sui campi del CT Maglie e tra tre giorni cercherà di restituire ugual moneta ai pugliesi, squadra che era partita per salire nella massima serie ma ha dovuto per causa di forza maggiore rinunciare al suo “vivaio” il vercellese Erik Crepaldi fermato da un brutto incidente d’auto. Per il club torinese sarà fondamentale ritrovare il miglior Edoardo Lavagno, vero leader del gruppo, che nell’ultima uscita ha ceduto sia in singolare che in doppio, a fianco dello straniero Gengel, ai rivali di turno (in singolare al francese Blancaneaux).
Il TC Piazzano Novara ha visto infrangersi invece i sogni di proseguire nei play off di A2 maschile domenica scorsa cedendo in casa per 3-4 contro il CT Mario Stasi di Lecce.

di redazione