MESSINA CONTRO TORRE DEL GRECO PER IL TITOLO DI A1 MASCHILE

Nel campionato di serie A1 maschile decise le due formazioni che si contenderanno lo scudetto tricolore nella finale in sede unica (sul sintetico indoor del Carisport di Cesena) sabato 11 e domenica 12 dicembre.  Il New Tennis Torre del Greco ha fatto valere il fattore campo e, dopo il pareggio in trasferta dell’andata (3-3), ha battuto per 4-1 il Tc Rungg Sudtirol, matricola “terribile” capace di dominare il girone 3 (13 punti). Per il club campano a segno Raul Brancaccio e Andrea Pellegrino – come nella gara di domenica scorsa – ma anche Giovanni Cozzolino e il decisivo doppio vinto da Pellegrino e dallo spagnolo Pedro Martinez su Marco Bortolotti e Horst Rieder: 63 76(5) lo score. Il punto della “momentanea speranza” per il circolo altoatesino lo aveva firmato Gaio superando Moroni con un doppio tie-break. E’ riuscito invece a ribaltare il risultato dell’andata il Ct Vela Messina anche grazie al fatto che stavolta si è giocato sulla terra battuta e non sul veloce indoor come a Pistoia, dove i toscani avevano vinto 4-2. Nella gara di ritorno i siciliani si sono infatti imposti per 4-3: dopo aver “restituito” il 4-2 con i punti conquistati in singolare da Giorgio Tabacco, Salvatore Caruso, Fausto Tabacco e in doppio da Caruso/Ocleppo, hanno staccato il pass per la finale grazie al doppio di spareggio con il successo di Giorgio Tabacco e Salvatore Caruso che hanno sconfitto 76(3) 63 Andrea Vavassori e Leonardo Rossi regalando a Messina, che due anni fa sfiorò lo scudetto (nel 2019 cedette al Selva Alta Vigevano al doppio di spareggio nella finale disputata al Pala Tagliate di Lucca) la possibilità di riprovarci.

di redazione