IL TITOLO DI SERIE A1 A SQUADRE AL NEW TENNIS TORRE DEL GRECO NEL MASCHILE

Si sono concluse a Cesena, al Carisport, le due giornate dedicate alle finali a quadre di serie A1, al maschile e al femminile. I titoli sono andati al termine al New Tennis Torre del Greco (prima vittoria per il club campano) e al TC Parioli tra le donne (settimo scudetto per il circolo capitolino). Una prima volta da non dimenticare per il New Tennis Torre del Greco che ha superato per 4-1 il Circolo Tennis Vela Messina, scrivendo una pagina di storia per il club. Decisivo il doppio che ha visto il successo del tandem Pellegrino – Martinez su quello del Messina formato da Caruso e Julian Ocleppo. In precedenza Pedro Martinez, nel match di apertura della seconda giornata aveva piegato agilmente il connazionale Zapata Miralles, dopo che la prima giornata si era chiusa 2-1 per i campani: “E’ davvero bello vedere il calore del pubblico e la spinta che ti può dare, è il mio primo anno in questa squadra e sono stato accolto in maniera splendida – ha sottolineato Martinez ai microfoni di SuperTennis – e mi fa piacere dare loro soddisfazioni. Io e Bernabe ci conosciamo benissimo e sapevo quindi cosa fare in campo: ho cercato di spingere al massimo fin da subito con il mio diritto e ci sono riuscito, costringendolo sulla difensiva. Sul 5-2 nel secondo set non sono riuscito a chiudere, però sono rimasto tranquillo e ho potuto sfruttare il successivo turno di servizio“. Apprezzabile l’intervento di Antonio Barbera, presidente del Circolo Tennis e Vela Messina, che nonostante la delusione per il risultato (“non è facile parlare dopo la seconda finale persa in tre anni“, ha premesso) si è congratulato con i vincitori, con notevole sportività, riconoscendone la superiorità e ringraziando comunque – oltre agli organizzatori dell’evento – tutto il suo team (giocatori, capitano e direttore sportivo) “per i due mesi di emozioni vissute” e “gli irriducibili che ci hanno seguito in questa avventura, organizzandosi in pochi giorni per poter essere al nostro fianco anche qui a Cesena“.  Complimenti ricambiati da Filippo Palumbo, un po’ il deus ex machina del New Tennis Torre del Greco, nel commentare con commozione la conquista del titolo. “Un sogno che si realizza, grazie agli splendidi ragazzi che compongono la squadra e al ruolo fondamentale di mio padre Carmine, ai vertici del club – ha ricordato Palumbo – Abbiamo vissuto due splendide giornate, a coronamento di un campionato avvincente, e adesso possiamo festeggiare insieme ai nostri tifosi che non hanno mai mancato di farci sentire il loro sostegno. Appuntamento al 2022!“.

di redazione (foto Sposito)