PER ZVEREV IL MIGLIOR COACH AVUTO E’ STATO FERRER

Tempo di bilanci e di aperture ai media anche per Alexander Zverev, fresco di vittoria nelle NITTO ATP Finals di Torino. Il n° 3 del mondo, parlando dei molti coach avuti nell’ancor giovane carriera, ha detto che oltre a suo padre, sempre presente, quello che gli ha dato di più, nonostante i soli 10 mesi di collaborazione, è stato lo spagnolo David Ferrer: “Sarebbe l’unico con il quale potrei riprovarci – ha detto il tedesco – ad un Magazine del proprio paese -. Il rapporto di lavoro si è interrotto a causa del COVID. E’ una persona speciale, mi ha lasciato molto. Con Lendl, invece, non è mai scattata una buona chimica. Era più interessato a parlare di golf e del suo cane. Con Federer i rapporti sono ottimi, anche se ho interrotto quello legato al management dei suoi collaboratori”. Un personaggio, insomma, Alexander Zverev, che si candida a diventare, magari vincendo quello Slam che ancora gli manca, uno dei protagonisti del 2022.

di redazione