FOGNINI SI RITROVA A RIO: BATTE CARRENO BUSTA E VOLA NEI QUARTI

Un Fabio Fognini così non lo si vedeva da tempo. Nella notte italiana il 34enne di Arma di Taggia si è tolto un sassolino dalla scarpa superando dopo circa tre ore di gioco uno dei suoi avversari più ostici di sempre, Pablo Carreno Busta, con il quale aveva un parziale negativo di 1-7 nei precedenti (anche se l’ultimo lo aveva vinto). Ha inoltre gridato agli ormai molti scettici che c’è ancora ed è in grado di battere chiunque in quelle giornate sì che ne hanno caratterizzato la carriera. Soprattutto ha lottato fino al termine senza lasciarsi prendere dallo sconforto quando si è visto sfuggire di mano il primo set, nel quale era avanti di un break ed è andato a servire sul 5-4, prima di vedersi ripreso e superato al 12° gioco dal tenace spagnolo. Nella seconda e terza frazione ha fatto lui la differenza, con grandi soluzioni di tocco e potenza e ha concluso con due bei parziali fissando lo score sul 5-7 6-4 6-3. Ora troverà l’argentino Federico Coria che ha battuto al termine di una lunga maratona lo spagnolo di lungo corso Fernando Verdasco. Gli altri due giocatori già saliti nei quarti di finale (oggi si completerà il quadro) sono stati Diego Schwartzman, che ha rifilato un doppio 6-1 allo spagnolo Martinez, e Pablo Andujar, che ha piegato in tre frazioni Albert Ramos Vinolas.

di redazione