A MADRID GIORGI E PAOLINI AL VIA. IN QUALIFICAZIONE BRONZETTI E TREVISAN AL TURNO DECISIVO

Obiettivo main draw per Lucia Bronzetti e Martina Trevisan impegnate nel turno decisivo delle qualificazioni del “Mutua Madrid Open”, WTA 1000 dotato di un montepremi di 6.575.560 euro che si sta disputando sulla terra rossa della Caja Magica di Madrid, in Spagna (combined con un Masters 1000 Atp). La 23enne riminese di Villa Verucchio, n.80 WTA e sedicesima testa di serie delle “quali”, dopo aver battuto in due set la spagnola Carlota Martinez Cirez, n.441 del ranking, in tabellone grazie ad una wild card, si gioca la qualificazione con la croata Petra Martic, n.58 WTA e sesta testa di serie. Tra la romagnola e la 31enne di Spalato non ci sono precedenti.   La 28enne mancina di Firenze, n.81 WTA e diciassettesima, sbarazzatasi all’esordio dell’altra spagnola Cristina Bucsa, n.131 del ranking, anche lei wild card, trova dall’altra parte della rete l’estone Kaia Kanepi, n.55 WTA e quarta testa di serie. La 36enne di Haapsalu ha vinto in due set l’unico precedente con la tennista toscana, in finale all’ITF di Brescia nel 2018. In attesa della conclusione delle qualificazioni sono due le azzurre al via nel main draw, nessuna delle due particolarmente fortunata nel sorteggio. Camila Giorgi, n.31 WTA, debutterà contro la statunitense Jessica Pegula, n.14 del ranking e 12 del seeding: la 28enne di Buffalo è avanti 4-2 nel bilancio dei confronti diretti e si è imposta nell’ultima sfida, al primo turno di Cincinnati lo scorso anno (esattamente una settimana dopo il successo della 30enne di Macerata in semifinale a Montreal quando poi avrebbe conquistato il suo primo trofeo “1000”). Jasmine Paolini, n.46 WTA, dovrà invece vedersela subito con la tunisina Ons Jabeur, n.10 del ranking ed 8 del seeding: tra la 26enne di Castelnuovo di Garfagnana e la 27enne di Ksar El Hellar – prima giocatrice araba di sempre nella top ten mondiale – non ci sono precedenti.
In gara ci sono otto top-ten: mancano all’appello solo la ceca Krejcikova (n.3 WTA) e l’estone Komtaveit (n.6 WTA). A guidare il seeding è la regina del tennis mondiale, nonché tennista più in forma del momento (ha vinto gli ultimi quattro tornei disputati), la polacca Iga Swiatek: la 20enne di Varsavia precede la spagnola Paula Badosa (n.2 WTA), la bielorussa Aryna Sabalenka (n.4 WTA), campionessa in carica, la greca Maria Sakkari (n.5 WTA), la ceca Karolina Pliskova (n.7 WTA), la statunitense Danielle Collins (n.8 WTA), l’altra spagnola Garbine Muguruza (n.9 WTA) e la tunisina Ons Jabeur (n.10 WTA). Tra le “past champion” in tabellone la ceca Petra Kvitova, n.30 WTA, vincitrice nel 2011, 2015 e 2018, e la rumena Simona Halep, n.21 WTA, a segno nel 2016 e nel 2017 (ma finalista anche nel 2014 e 2019).

di redazione