TRE AZZURRI OGGI IN CAMPO NEL ROMA GARDEN CHALLENGER

Tre giocatori italiani sono impegnati oggi nel completamento del secondo turno del “Roma Garden Open”, Challenger ATP dotato di 45.730 euro di montepremi che si sta disputando sui campi in terra del circolo della Capitale. Gian Marco Moroni (n.178 ATP, “best ranking”), dopo l’affermazione d’esordio sull’ex top 10 francese Gilles Simon (n.158 ATP), numero 8 del seeding, trova dall’altra parte della rete il kazako Denis Yevseyev (n.345 ATP), passato attraverso le qualificazioni: non ci sono precedenti tra il 24enne romano e il 28enne di Almaty, che al primo turno sul 76(5) 3-2 in suo favore ha avuto via libera per il ritiro di Alessandro Giannessi (n.160 ATP). E’ derby per un posto nei quarti fra Thomas Fabbiano (n.197 ATP), già uscito vincitore da un testa a testa tricolore con Salvatore Caruso (n.190 ATP), e Flavio Cobolli (n.146 ATP), terzo favorito del tabellone e al debutto capace di spuntarla in rimonta sul croato Borna Coric (n.262 ATP), arrivato nel 2018 al 12esimo posto del ranking mondiale: non ci sono precedenti tra il 32enne di San Giorgio Jonico e il Next Gen romano. Sono già approdati nei quarti due tennisti italiani, che venerdì si contenderanno l’ingresso nelle semifinali: Franco Agamenone (n.176 del ranking ATP), che ha eliminato i francesi Manuel Guinard, n.151 ATP e sesta testa di serie, e Jonathan Eysseric (n.864 ATP), proveniente dalle qualificazioni, e Giulio Zeppieri (n.229 ATP), in gara con una wild card, che si è imposto sull’altra wild card Stefano Napolitano (n.552 ATP), fra l’altro anche suo compagno di doppio in questo torneo, e poi sul britannico Jack Draper (n.124 ATP), seconda testa di serie. Non ci sono precedenti nel tour fra il 20enne di Latina e il 29enne di origini argentine (è nato a Rio Cuarto).

di redazione e sito www.federtennis.it