SONEGO E SINNER AL 3° TURNO A PARIGI

Bella prova di Lorenzo Sonego che è salito al 3° turno del Roland Garros superando in tre set l’ostico portoghese Joao Sousa, fresco di finale nel 250 ATP di Ginevra ed attuale n° 63 ATP. Fondamentale nell’economia del match il successo centrato dal torinese, seguito in tribuna dal proprio staff e quello della Federazione, nonché dal compagno di doppio Andrea Vavassori e dalla fidanzata, nel tie-break del primo set. Una frazione nella quale Sonego è stato per due volte in vantaggio di un break ma è stato ripreso dal 33enne lusitano. Dopo aver annullato diversi set point Sonego ha comandato il tie-break, chiuso 7 punti a 4, trovando fiducia e maggior lunghezza nei colpi. All’inizio del secondo set ha preso un break di vantaggio che ha tenuto fino al termine, per il 6-3. Stesso film nel set numero tre nel quale Lorenzo si è portato in vantaggio di un break e ha annullato due palle per il contro break nel sesto gioco, per il 4-2. Ottimo il rendimento dell’azzurro al servizio e altrettanto valida la solidità supportata dalla massima concentrazione dal primo all’ultimo quindici. Altro break in suo favore, dopo una spettacolare “rasoiata” di diritto, per il 5-2 e servizio. Non ha chiuso subito ma l’ha fatto al 3° match point nel game numero 10, per il 7-6 6-3 6-4 finale. Sabato troverà il top ten Casper Ruud, specialista del rosso che domenica scorsa ha battuto proprio Sousa nella finale a Ginevra. I precedenti dicono 3-0 per il norvegese, la speranza è che Sonego riesca a bloccare la serie sulle ali dell’entusiasmo per aver eguagliato il miglior risultato di carriera sulla terra prestigiosa del Roland Garros.
In serata è riuscita l’impresa anche a Jannik Sinner, messo a dura prova dal terraiolo iberico Roberto Carballes Baena, n° 89 ATP che tutto sommato aveva molto meno da perdere rispetto all’azzurro. Il pusterino è partito contratto cedendo il primo set al nono gioco, perdendo per la seconda volta nella frazione la battuta. Ha rischiato anche all’inizio del secondo set, ma si è salvato ed è stato lui a togliere il servizio al rivale nel quinto game, capitalizzando subito dopo il vantaggio (4-2). La chiusura è giunta sul 6-4. Sinner ha preso subito un break di vantaggio nel terzo set, Carballes nel quinto game è riuscito ad evitare che diventassero due, ma il vantaggio è stato sufficiente all’altoatesino, che ha concesso molto poco nei propri turni di servizio, per far suo il terzo set (6-3).
E’ stato invece lo spagnolo a prendere un break di vantaggio all’inizio della quarta frazione (2-0) ma, dopo aver mancato due opportunità per il 3-0, l’azzurro con il punto più bello della partita si è ripreso il break (2-1) e dopo aver rischiato il 3-1 lo ha riagguantato (2-2). Carballes ha iniziato a mostrare segni di stanchezza e nonostante cinque palle-game ha ceduto ancora la battuta all’azzurro che con il quarto game vinto di fila ha allungato (4-2). Lo spagnolo non ha smesso di lottare e ha portato a casa un turno di servizio di ben 22 punti nel quale ha annullato ha annullato cinque chance del 5-2 a Jannik (4-3). Sinner però, recuperando da 0-30, al 5-3 ci è arrivato e poi, con un paio di errori in lunghezza dello spagnolo, ha finalmente chiuso il discorso (6-3). Al terzo turno – domani – Sinner troverà dall’altra parte della rete lo statunitense Mackenzie McDonald, n.60 del ranking, alla quarta partecipazione al Major francese dove non era mai arrivato così avanti. Jannik ha vinto in tre set lottati l’unico precedente con il 27enne californiano di Piedmont, disputato in occasione della finale sul cemento dell’ATP 500 di Washington lo scorso anno. Nulla da fare invece per Marco Cecchinato che ha avuto vita breve contro il polacco Hubert Hurkacz. Il palermitano è riuscito ad essere competitivo solo nel secondo set e alla fine ha ceduto 6-1 6-4 6-2.

di redazione

Risultati 2° turno Roland Garros maschile
Ruud (Nor) b. Ruusuvuori (Fin) 6-3 6-4 6-2; Rune (Dan) b. Laaksonen (Svi) 6-2 6-3 6-3; Medvedev (Rus) b. Djere (Srb) 6-3 6-4 6-3; Kecmanovic (Srb) b. Bublik (Kaz) 4-6 7-5 6-2 6-1; Gaston (Fra) b. Cachin (Arg) 6-4 6-2 6-4; Goffin (Bel) b. Tiafoe (Usa) 3-6 7-6 (1) 6-2 6-4; Sonego (Ita) b. J.Sousa (Por) 7-6 (4) 6-3 6-4; Hurkacz (Pol) b. Cecchinato (Ita) 6-1 6-4 6-2; Cilic (Cro) b. Fucsovics (Ung) 4-6 6-4 6-2 6-3; McDonald (Usa) b. Basilashvili (Geo) 6-3 6-1 6-4; Garin (Cil) b. Ivashka (Blr) 6-3 7-6 (5) 4-6 6-3; Simon (Fra) b. Johnson (Usa) 7-5 6-1 7-6 (6); M.Ymer (Sve) b. Evans (Gbr) 6-3 3-6 6-2 6-3; Rublev (Rus) b. Delbonis (Arg) 6-3 3-6 6-2 6-3; Sinner (Ita) b. Carballes Baena (Spa) 3-6 6-4 6-4 6-3;