MARTINA TREVISAN CALA ALLA DISTANZA E COCO GAUFF VOLA IN FINALE

Martina Trevisan ha provato a resistere all’esuberanza giovanile di Coco Gauff nella semifinale del Roland Garros 2022, raggiunta con grande merito e con una cavalcata vincente, partita dal 250 WTA di Rabat, di 10 successi consecutivi. Ha provato soprattutto nel primo set a variare il gioco, alzando le traiettorie dei suoi colpi mancini e cercando di accelerare quando il quadro dello scambio glielo ha consentito. L’americana di Atlanta, seguita in tribuna dai genitori, è stata però lucida e non si è fatta condizionare troppo dai tentativi dell’azzurra di portare il match verso binari a lei più favorevoli. Dal 3-3 del primo set “Coco” ha infilato quattro game consecutivi che l’hanno portata sul 6-3 1-0. Martina ha pareggiato i conti (1-1) ma nel quarto gioco, durato moltissimo, ha ceduto il servizio e di fatto, complice anche un problema alla coscia della gamba sinistra, consegnato il passaggio di turno alla rivale, che ha chiuso 6-1: “Quando cali fisicamente, anche in relazione alla bravura dell’avversaria – ha detto Martina al termine – diventa difficile rimanere competitiva. Ho provato a giocare fino all’ultimo ma il problema è stato proprio questo. Ora sono più consapevole del mio tennis rispetto a due anni fa e cercherò di lavorare ancora sotto il profilo fisico cercando di tenere alto il mio rendimento, che può essere efficace anche sul veloce”. Martina, 28 anni da Firenze è stata la terza italiana a raggiungere la semifinale a Parigi nell’era Open e lunedì salirà per la prima volta in carriera tra le top 30 WTA. Un gran salto e un torneo da ricordare, con l’obiettivo di potersi ripetere.
Nella prima delle due semifinali la numero 1 del mondo Iga Swiatek ha invece spezzato i sogni della russa Daria Kasatkina con un netto 6-2 6-1 arrivando a quota 34 come vittorie consecutive nel circuito maggiore. Domani saranno la polacca e l’americana a scendere in campo per il titolo.

di redazione