AL SANTO STEFANO PADEL & TENNIS E’ PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER IL FIP RISE DI INIZIO LUGLIO

E’ sempre più prossimo al Santo Stefano Padel & Tennis di Sandigliano (Bi) il grande appuntamento del 4-10 luglio prossimi, ovvero una tappa del “Cupra Fip Rise” di padel. Si tratta di un torneo internazionale di alto livello che vedrà al via giocatori e giocatrici di caratura mondiale. Una sorta di ATP e WTA 250 del tennis, facendo un paragone tra le due discipline, al quale potranno partecipare talenti non compresi tra i primi 45 del World Padel Tour in campo maschile e tra le prime 30 della stessa graduatoria guardando al femminile. Sono circa 80 nel mondo gli eventi organizzati sotto l’egida della Cupra Fip Padel Tour, in scenari e contesti di grande suggestione, vedi su tutti il Qatar, il Foro Italico di Roma che ha recentemente dato vita alla seconda tappa del Premier, l’area del Roland Garros a Parigi ospiterà il terzo appuntamento di settore con qualificazioni nel fine settimana del 9-10 luglio: “Siamo pronti a livello organizzativo e di allestimento della location. In Italia sono 8 le rassegne come la nostra – spiega Vittorio Tallia, presidente del Santo Stefano Padel & Tennis – che al momento e anche l’unica nella zona nord-ovest del Paese. Siamo orgogliosi di essere stati scelti per ospitarla e abbiamo lavorato alacremente con i nostri partner tecnici Ca’ Sport e Babolat per presentarci nel miglior modo possibile e segnare la “prima” di qualcosa di importante cui vogliamo dar seguito nelle prossime stagioni, anche incrementandone il valore”. Il sì a questo esordio è stato dato dall’International Padel Federation dopo sopralluogo dettagliato: “Per poter essere sede di un appuntamento di tale livello – prosegue Tallia – non basta avere i campi ma occorre che il manto presenti certe caratteristiche, al pari dei vetri”. Dettagli che in loco sono stati curati fin dalla costruzione del centro che ha trovato ultimazione nel maggio del 2020, appena terminato il lockdown più duro dell’intero periodo pandemico. L’ospitalità ai giocatori, giocatrici, staff e addetti ai lavori verrà data in sede poiché l’area sportiva fa parte del complesso Santo Stefano Resort & Spa: “Un valore aggiunto per tutti che consentirà di risolvere a monte le problematiche degli spostamenti e quelle logistiche in genere. Saranno anche diversi i momenti collaterali che andremo ad organizzare nell’arco dei 10 giorni di torneo e del prologo che sarà rappresentato da una rassegna Open, maschile e femminile sponsorizzato da ANTHEA, broker assicurativo,  con montepremi complessivo di 1500 euro”. Agonismo ma non solo in preventivo: “Cercheremo il più possibile di coinvolgere le aziende partner dell’evento che dovrà essere vissuto e proposto a 360 gradi intendendolo anche come momento ideale per fare relazioni, un vero e proprio “be to be”. Per esempio la Spindox Spa coinvolgerà molti suoi clienti e dirigenti nel corso della manifestazione. L’altro main sponsor risponde al nome della Metrocomfort, azienda operante nel settore delle ristrutturazioni immobiliari. Un grande momento sarà quello della serata del 5 luglio, mediata da Lorenzo Cazzaniga, nella quale si svolgerà un evento in cui si parlerà di padel a 360 gradi, con l’intervento di imprenditori, ex calciatori che si sono dedicati a vario titolo alla specialità emergente, del consigliere nazionale FIT Pierangelo Frigerio che illustrerà il punto di vista federale spiegando le molte iniziative legate al padel. Un’occasione unica da non perdere”. Da due giorni sono aperte le iscrizioni alla “Trecar Cup” attraverso un format specifico della Federazione internazionale, per arrivare alla compilazione dei due draw principali da 32 giocatori e giocatrici. Il torneo si svolgerà sui tre campi coperti del centro di cui due permanentemente. Una realtà, il Santo Stefano Padel & Tennis, cresciuta molto in poco tempo che ha saputo assecondare il fenomeno esplosivo ed esponenziale del padel: “Da quando abbiamo iniziato l’attività – prosegue Vittorio Tallia – sono passate sui nostri campi oltre 2000 persone, di svariata età e livello di gioco. Lo staff tecnico è composto dal nostro responsabile di settore, Nicolò Roman, da Tommaso Giachetti e dal maestro madrileno Ivan Martin. Le lezioni vengono date sia agli adulti che ai ragazzi. Il prossimo step di sviluppo della disciplina sarà proprio quello legato all’attività giovanile. L’attesa attorno al nostro evento agonistico sale ed è ulteriore stimolo a far bene. Le semifinali e le finali del torneo verranno trasmesse in diretta streaming”.

di redazione