OGGI LE FINALI PER I TITOLI PRE-WIMBLEDON. GIORGI KO IERI A EASTBOURNE

Poca Giorgi o troppa Ostapenko? La verità, anche nella lettura di un match, sta come sempre nel mezzo. Nella semifinale del WTA 500 di Eastbourne la numero uno azzurra ha dovuto giocare un tennis che non le piace, trovandosi aggredita dalla campionessa del Roland Garros 2017 fin dai primi quindici. Per un po’ l’azzurra ha retto, grazie al servizio che ha funzionato con efficacia nei primi game (2-2), poi ha subito il break del 2-4, travolta dalle risposte della rivale e ha perso il filo del discorso, sia tecnico che tattico. Per una giocatrice come lei che ama comandare e annichilire le avversarie sul ritmo, trovare dalla parte opposta della rete un’interprete dello stesso tipo di tennis, servito però con meno errori, più vincenti e turni di battuta quasi perfetti, è stato difficile da digerire. Non si è arresa incondizionatamente la marchigiana ma ad inizio secondo set non è riuscita a sfruttare due palle break consecutive, con la Ostapenko anche un po’ fortunata nel pizzicare per due volte le righe del campo erboso. Questione di centimetri. Così è stata proprio la lettone a centrare un nuovo break, per il 3-1, e poi bissarlo per volare verso la finale, che giocherà oggi contro la ceca Petra Kvitova, a segno contro la brasiliana Haddad Maia alla soglia delle due ore di testa a testa. Un doppio 6-2 ha sigillato il confronto contro Camila che ora cercherà di far tesoro della sconfitta pensando all’ormai prossimo Wimbledon, forte della semifinale raggiunta a Eastbourne con un buon rendimento complessivo e della capacità di adattarsi bene alla superficie. Nello Slam londinese esordirà contro la polacca Frech. A Bad Homburg (WTA 250) oggi finale per il titolo tra la francese Garcia, che ha vinto il derby con Alizè Cornet e la canadese Andreescu, che ha approfittato del forfait di Simona Halep. In campo maschile oggi sfida per il trofeo a Eastbourne tra Maxime Cressy, americano tutto serve & volley e il connazionale Fritz che ha fermato De Minaur, campione in carica. Nel 250 ATP di Maiorca prima finale sull’erba per il greco Tsitsipas, che ha fermato Bonzi (Fra) in semifinale. Troverà Bautista Agut (Spa).  

di redazione