TRE ITALIANI NEI QUARTI A TODI

Si è chiusa con un bilancio molto positivo per i giocatori italiani la quarta giornata degli “Internazionali di Tennis Città di Todi”, torneo ATP Challenger dotato di un montepremi da 45.730 euro in corso di svolgimento sui campi in terra battuta della cittadina umbra. Tre azzurri accedono ai quarti di finale: Cobolli, Passaro e Darderi, e l’unico sconfitto, Fonio, cede in un derby tricolore.   Nell’ultimo incontro in programma, splendida vittoria per Francesco Passaro (n.220 ATP, in tabellone come wild card): ha superato il croato Nino Serdarusic, n.167 ATP e quarto nel seeding, per 64 76(1) in due ore di gioco. Il 21enne perugino ha annullato tutte le cinque palle break concesse nel primo set, compiendo l’allungo decisivo nel nono game (vinto a zero in risposta) e chiudendo il parziale 6-4. Il 25enne di Zagabria nel secondo set si porta in vantaggio per 5-2, ma il tennista umbro è bravo a rimontare e giocare un tie-break perfetto, tra diritti vincenti e palle corte, chiudendo il “decider” per 7 punti a 1.  Nei quarti di finale Passaro trova Luciano Darderi, n.232 del ranking ATP, che nel primo match di giornata si è aggiudicato il derby tricolore contro il qualificato Giovanni Fonio (n.441 ATP) col punteggio di 63 76(3) in 1 ora e 46 minuti di gioco. La prima sfida tra i due azzurri è stata assai combattuta, un testa a testa girato su pochi punti decisivi. Nel primo set Darderi si porta in vantaggio con due break, Fonio ne recupera uno ma Luciano chiude per 6 giochi a 3. Ancor più equilibrato il secondo parziale: scatta ancora avanti 20enne nato in Argentina, ma il 24enne di Novara rimonta e il match si decide al tie-break, dove Luciano allunga sul 4 punti a 1, volando verso il successo. “Fonio su questi campi è un avversario pericoloso ed è stata una partita difficile” afferma dopo il successo Darderi. “Sono partito bene, lui però ha trovato ritmo nel secondo set, che si è deciso su pochi punti. Il dolore al polso può capitare nell’arco di una stagione, non è un’attenuante naturalmente. Il giorno di riposo sarà importante per riprendersi, ho vinto due partite importanti e voglio prepararmi bene alla prossima sfida”. Il match di quarti di finale tra Passaro e Darderi è una prima volta.  Nel primo match della sessione serale, convincente vittoria per la seconda testa di serie Flavio Cobolli (n.145 ATP) sull’olandese Jelle Sels (n.242 in classifica, in tabellone come “alternate”), 64 64 il punteggio dopo 1 ora e 22 minuti. Il 20enne romano è stato sempre in vantaggio, controllando bene lo scambio con il suo diritto aggressivo. Nel primo set è volato via per 4 giochi a 1 con un doppio break, quindi ha perso l’unico turno di servizio dell’intero incontro, ma ha chiuso il parziale per 6 a 4. Nel secondo set è bastato il break ottenuto nel settimo gioco, difeso senza problemi sino al match point. Ottimo il 76% dei punti vinti da Flavio con la prima di servizio.  Nei quarti di finale Cobolli trova l’argentino Nicolas Kicker, n.237 ATP. Curiosamente i due si sono affrontati pochi giorni fa nel primo turno delle qualificazioni di Wimbledon, con il successo del 29enne di Merlo. 

dal sito www.federtennis.it