A TORINO IN ARCHIVIO LA 62ESIMA RACCHETTA D’ORO

Il classico del tennis piemontese si chiama Racchetta d’Oro, organizzata ormai da diverse stagioni al Royal Club Torino con tutto il suo staff alacremente impegnato ad offrire le migliori condizioni ai partecipanti. Nel 2022 erano in totale circa 500 gli iscritti nei 7 tabelloni di gara. Nella giornata finale, che la tradizione vuole da sempre cadere di lunedì, il torneo ma messo in campo gli atti decisivi dell’Open maschile (tabellone 2.8 – 2.1), di quello femminile (tabellone 3.5 – 2.1) e il doppio maschile Open, che aveva visto al via 40 coppie. L’Open maschile ha visto la vittoria del monregalese Andrea Turco, 2.2 e prima testa di serie, che ha battuto 7-6 6-3 la vera sorpresa della rassegna, il 2.5 Riccardo Baldi. Partita bella e combattuta che ha valorizzato la manifestazione, davanti ad un folto pubblico che ha gremito le tribune del Royal Club. Spuntata invece la finale Open femminile che ha assegnato il titolo 2022 a Jessica Bertoldo. La torinese ha incassato sull’1-0 il ritiro dell’amica e spesso compagna di allenamenti, Stefania Chieppa, costretta al ritiro da un infortunio occorsole nella sfida di B1 a squadre contro il TC Bari. Il doppio maschile Open è andato al tandem Tomasetto e Roggero che hanno piegato Spadola e Turco per 7-6 6-4. Il doppio misto alla coppia (30 quelle al via) Federica Joe Gardella e Davide Aschieri. Il 3.a categoria maschile ha visto il successo di Alberto Ugues contro Yari Tarantino. In palinsesto anche due tabelloni u.16. Tra le ragazze vittoria di Mariia Lazarenko; tra i ragazzi di Alberto Ughes che si è ripetuto anche nel 3.a categoria.

di redazione