ALCARAZ SALE AL 4° POSTO DEL RANKING ATP. DECIMO SINNER

Nonostante le due sconfitte patite nelle finali dei tornei giocati nelle ultime due settimane, ad Amburgo per mano di Lorenzo Musetti e ad Umago per quella di Jannik Sinner, Carlos Alcaraz è salito oggi al quarto posto del ranking ATP, scavalcando Stefanos Tsitsipas, oggi 5° nella graduatoria sempre guidata da Daniil Medvedev davanti a Alexander Zverev e Rafael Nadal. In salita di un posto (6°) anche Novak Djokovic che ha superato Casper Ruud. Seguono Andrey Rublev e Felix Auger Aliassime, che precede il primo azzurro in graduatoria, Jannik Sinner. Lo stesso altoatesino ha guadagnato tre posti nella Race to Turin. Ora è 13° alle spalle di Matteo Berrettini, che è invece 14° nel ranking ATP. Classifica nella quale è salito al 21° posto Alex De Minaur, grazie al successo di Atlanta. Al 30° posto (best ranking) troviamo Lorenzo Musetti, con un semplice +1, mentre Fabio Fognini e Lorenzo Sonego sono rispettivamente al 55° e 56° posto. Sono molti i best ranking di questa settimana in campo azzurro. Franco Agamenone ha fatto registrare il suo al posto n° 108 (+28); così Giulio Zeppieri, oggi n° 136 con un bel + 32 rispetto alla scorsa classifica. E’ sceso di cinque posti Flavio Cobolli, oggi n° 138, davanti a Marco Cecchinato, risalito sulla piazza numero 140 (+11); best ranking per Luciano Darderi (173) e Andrea Pellegrino (174); in discesa invece Gianluca Mager, Stefano Travaglia, Luca Nardi e Francesco Passaro. Miglior classifica di sempre, a ridosso dei top 200, per Francesco Maestrelli (205), Raul Brancaccio che ha scalato 78 posizioni con il successo di San Benedetto del Tronto fermandosi al posto 206, e Andrea Vavassori, oggi n° 210 con un significativo +35. E ancora best ranking per Matteo Arnaldi (215). In sintesi gli azzurri crescono anche nella seconda fascia del movimento internazionale.

di redazione