A WINSTON SALEM AVANZA FOGNINI. MUSETTI RINVIATO AD OGGI ALLE 19

Scende la pioggia per 90 minuti e ritarda il programma al “Winston-Salem Open“, ATP 250 (montepremi 731.935 dollari) scattato sul cemento della città del Nord Carolina. Nella notte italiana Fabio Fognini ha superato il primo turno, mentre il match tra Lorenzo Musetti e Richard Gasquet è stato rinviato a oggi, una giornata che vedrà in campo tutti i tre azzurri presenti in tabellone sul campo 2. Nell’ultimo ultimo appuntamento del tour maschile prima di US Open Fognini, n.61 nel ranking ATP, ha battuto 75 75 il serbo Dusan Lajovic (n. 88 in classifica), che il 35enne di Arma di Taggia aveva  battuto nell’unico precedente. Un match impossibile da dimenticare. Si tratta infatti della storica finale del Masters 1000 di Monte Carlo del 2019, il suo più grande successo in carriera in singolare.  Fognini tornerà in campo stanotte (non prima delle 23 ora italiana, campo 2) contro Jack Draper, quinto nella Pepperstone ATP Live Race To Milan, la classifica basata sui risultati stagionali dei migliori Under 21 che determinerà i qualificati alle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals di Milano. Tra Fognini e il Next Gen britannico non ci sono precedenti. Musetti, numero 30 del mondo che debutta al secondo turno visto il “bye, aprirà il programma del campo 2 alle 19 ora italiana contro il francese Richard Gasquet (n. 91 ATP). Il primo confronto diretto fra i due, una sfida tra due dei rovesci ad una mano più belli del tour, prevista in chiusura di programma, è stata alla fine posticipata.
Il vincente incontrerà l’ex Top 25 Steve Johnson, diventato il giocatore con più partite vinte nella storia del torneo, o lo spagnolo Pedro Martinez, 25enne spagnolo numero 40 ATP che quest’anno ha trionfato anche a Kitzbuhel in doppio con Lorenzo Sonego, il terzo azzurro presente a Winston-Salem.  Il torinese (n.63 ATP), anche lui già al secondo turno accreditato della testa di serie n.14, incontrerà per la prima volta il cileno Alejandro Tabilo (n.72 al mondo) che ha sconfitto il “lucky loser” giapponese Shintaro Mochizuki (n.368 ATP). Il match di Sonego è in programma dopo Fognini-Lajovic, sempre sullo stesso campo. Il campione in carica del torneo è il bielorusso, che gioca senza bandiera, Ilya Ivashka (n. 51 della classifica), quest’anno in tabellone come testa di serie n. 11. A guidare il seeding è invece il bulgaro Grigor Dimitrov (n.19 ATP, wild card), che sfiderà Dominic Thiem. L’austriaco, ex campione dello US Open, ha giocato forse il match migliore dal suo rientro in campo dopo il lungo infortunio. Ha battuto 67(5) 75 76(6) J.J. Wolf salvando due match point nel tiebreak del terzo set al termine di una battaglia sfiancante durata oltre tre ore, senza contare la lunga interruzione per la pioggia. Segue l’olandese Botic van de Zandschulp (n.23) che debutterà nel derby contro il lucky loser Tallon Griekspoor, numero 46.

dal sito www.federtennis.it