A METZ OGGI SONEGO – SIMON. FUORI MUSETTI PER MANO DI KORDA

Impegno di secondo turno per Lorenzo Sonego nel Moselle Open”, ATP 250 dotato di un montepremi di 534.555 euro che si sta disputando sul veloce indoor di Metz, in Francia. Il 27enne torinese, n.65 del ranking, dopo aver sconfitto in due set il russo Aslan Karatsev, n.39 ATP e sesta testa di serie, battuto per la prima volta in quattro confronti, affronta il francese Gilles Simon, n.175 del ranking, tre volte a segno a Metz (2009, 2010 e 2018) e in tabellone grazie ad una wild card. “Sonny” ha vinto in due set l’unico precedente con il 37enne di Nizza, disputato negli ottavi dell’ATP 250 sulla terra di Cagliari nel 2021. In palio c’è un posto nei quarti, contro Sebastian Korda che ieri sera ha estromesso dalla contesa Lorenzo Musetti, all’esordio in tabellone dopo il bye di primo turno. Il toscano era in vantaggio per 2-1 nel bilancio dei precedenti con il 22enne “figlio d’arte” di Bradenton, e si era imposto anche nell’ultimo precedente, disputato quest’anno a maggio al secondo turno del Masters 1000 sulla terra di Madrid. Korda però è scattato meglio dai blocchi, ben sostenuto dal servizio che lo ha fatto tribolare un po’ solo nel game d’apertura. Lo statunitense ha centrato il break già nel quarto gioco, alla seconda opportunità offertagli da Musetti (3-1) e poi ha confermato il vantaggio. Lorenzo ha provato a variare di più i colpi ma la solidità di Sebastian ha fatto la differenza ed il ragazzo della Florida ha incamerato il primo set (6-3). La reazione del 20enne di Carrara è arrivata in avvio di secondo parziale, nonostante un primo gioco con un’interruzione di qualche minuto per soccorrere uno spettatore sentitosi male in tribuna: Musetti è risalito nel 15-30 e poi nel game successivo con risposta e passante ha trasformato la prima palla-break concessa da Korda nell’incontro (2-0). Nel terzo gioco, però, dopo aver mancato due palle per il 3-0, Lorenzo ha concesso il contro-break (2-1) e poco dopo il suo avversario lo ha riagganciato (2-2). Nel quinto game Musetti ha annullato una palla-break (3-2) e poi al cambio campo ha chiesto l’intervento del trainer per medicare una “sbucciatura” sul ginocchio sinistro. Korda ha continuato a mostrare grande fluidità nei colpi: Musetti ad alternare cose belle ad altre un po’ meno. Ha finito per decidere un tie-break, giocato punto a punto: con un ace, il terzo dell’incontro, Korda è arrivato al match-point (6-5) ma Musetti lo ha annullato con un prima vincente (6-6). Con un doppio fallo Lorenzo ha regalato un secondo match-point allo statunitense che non se lo è lasciato sfuggire chiudendo per 8 punti a 6 sul diritto lungo dell’azzurro.

di redazione