SAMSONOVA IN FINALE A TOKYO

Il Japan Open, in quel di Tokyo, dopo tre anni di inattività è ripartito con il botto. Dopo una settimana piena di sorprese, grandi match e crolli inattesi, anche la semifinali, specialmente la seconda, hanno regalato grandi momenti di tennis. Due incroci tra Russia e Cina, che hanno monopolizzato questo torneo, mostrando una certa rigogliosità e buone prospettive verso il futuro per le rispettive scuole, anche se la russa Samsomova è cresciuta tennisticamente in Italia e continua ad avere uno staff tricolore. Delle quattro semifinaliste, seppur tre su quattro in top 30, solo Veronika Kudermetova, tra le teste di serie (era n.4 del seeding) è arrivata così in alto. La sua semifinale, quella della parte bassa del tabellone, è durata più di tre ore, concludendosi con la sorprendente vittoria della giovane Qinwen Zheng, in rimonta. Nell’altra semifinale, invece, è stata Liudmila Samsonova, ad avere la meglio in due set, in una partita decisamente più netta, su Shuai Zhang. Nella notte, alle 3:00 italiane ci sarà la finale, secondo incrocio tra le due dopo la vittoria di Zheng a Palermo lo scorso luglio.

di redazione e dal sito ubitennis.com