SINNER E’ NEI QUARTI A SOFIA, COME MUSETTI

Tra lampi ed errori si è consumato l’esordio di Jannik Sinner nell’ATP 250 di Sofia, che lo ha visto vincere la decima partita consecutiva e conservare l’imbattibilità “bulgara”. Prima dello scadere dell’ora e mezza di gioco il n° 1 italiano e 10 ATP ha svolto il compito assegnatogli dall’accoppiamento di secondo turno, dopo il bye in avvio, ovvero stoppare il portoghese Nuno Borges, n° 93 del ranking e buon giocatore a tutto campo, anche a rete grazie alla sua predisposizione per il doppio. Sinner non ha concesso palle break nell’intero incontro e ha messo a segno 10 ace, due dei quali gli sono serviti per sigillare il confronto sul 6-3 6-4. Molti anche gli errori gratuiti, specialmente nel primo set. Un break per frazione ha fatto la differenza: “Sofia è un posto speciale – ha detto l’azzurro al termine – dove ho vinto il mio primo torneo ATP ripetendomi lo scorso anno. In questa edizione c’è anche il pubblico ed è molto più bello. L’esordio in un torneo è sempre difficile e anche per questo sono contento per la vittoria.  Cerco di migliorare partita dopo partita e non mi faccio condizionare dalla corsa alle Finals. Vedremo a fine stagione dove sarò”. Oggi Jannik sarà impegnato nei quarti, non prima delle 17, contro l’australiano Vukic che dopo aver battuto Fognini si è ripetuto contro il quasi 39enne Verdasco.   
In campo invece attorno alle 15 italiane anche Lorenzo Musetti. Dopo la vittoria contro il bulgaro Lazarov il carrarino se la vedrà con il tedesco Jan-Lennard Struff, giocatore temibile sulle superfici veloci, proveniente dalle qualificazioni che ieri ha fermato con facilità (6-3 6-1) il francese Humbert, altro reduce dal draw preliminare. Musetti, numero 30 del mondo, e Struff, attuale numero 133 ATP ma in passato anche 29, non si sono mai incontrati nel massimo circuito. Ieri non sono mancate le sorprese come quella dell’eliminazione di Pablo Carreno Busta, n° 2 del seeding, per mano di un quasi perfetto Marc – Andrea Huesler (Svi).  Nel tabellone di doppio sono approdati in semifinale Fabio Fognini e Simone Bolelli che ieri hanno sconfitto i tennisti di casa Alexandar Lazarov e Alexander Donski per 6-4 6-3. I due azzurri, numeri uno del tabellone a Sofia, sono in piena corsa per un posto nelle Nitto ATP Finals di Torino e apriranno il programma di giornata alle 11 (senza copertura televisiva).

di redazione