NELLA RACE TO TURIN AZZURRI IN AFFANNO

La settimana conclusa ieri, con i due tornei 500 svolti ad Astana e Tokyo a livello ATP, ha messo ancora più dubbi sulla partecipazione di qualche azzurro (Sinner e Berrettini i maggiori candidati in casa Italia) alle Nitto ATP Finals di Torino. Sono due ora i rivali sui quali fare la corsa per il settimo posto, ultimo utile per accedere direttamente al torneo. Da oggi lo occupa Taylor Fritz, americano cresciutro molto in stagione che ha sopravanzato di una manciata di punti Felix Auger Aliassime, sceso all’ottava piazza. Considerando che Zverev è all’11° posto ma continua a rinviare il momento del rientro per problemi fisici e dunque non potrà difendere il titolo conquistato nel 2021, gli altri giocatori che sono ad oggi davanti agli azzurri prendono il nome di Hubert Hurkacz (9°) e Cameron Norrie (12°). Jannik Sinner, fermo questa settimana per il problema alla caviglia accusato una decina di giorni fa, e forse anche la prossima, è attualmente 13° con 2310 punti, 575 in meno di Fritz. Matteo Berrettini, in gara da domani a Firenze, è invece 15° con 2225. Fondamentale per lui far bene a Firenze e puntare tutto sui 1500 punti in palio tra Vienna e Parigi Bercy (stesso discorso per i tornei stranieri vale quando si parla di Sinner). Lorenzo Musetti è 27° nella Race ma lontano di circa 1000 punti dai compagni di nazionale.

di redazione