AD ANDRIA TITOLO A RIEDI

E’ lo svizzero Leandro Riedi il vincitore dell’edizione 2022 dell’Open Castel del Monte di Andria. Il 20enne si aggiudica la finalissima del challenger Atp da 45mila euro, battendo il kazako Mikhail Kukushkin. Al giovane tennista sono bastati due set per avere la meglio sul blasonato avversario. Da un lato l’intraprendenza di Riedi, e dall’altro l’esperienza di Kukushkin, ex numero 39 del ranking mondiale. Primo set più combattuto ed equilibrato con lo svizzero che vince 7/6. Secondo set più a favore di Riedi, abile a strappare subito il servizio al kazako e a mantenere il vantaggio fino al 6/3 finale, che ha fatto esplodere i 2500 spettatori accorsi al Palasport di Andria da tutta la Puglia.
“Sto attraversando un momento magico – ha detto Leandro Riedi -. La scorsa settimana ho vinto il challenger di Helsinki, e adesso festeggio la vittoria di Andria. Grande felicità e massima soddisfazione che mi ripagano dei sacrifici che sto facendo. Non avrei mai immaginato di chiudere questo anno con due vittorie. Anche ad Andria non è stato assolutamente semplice, ma ho giocato un buon tennis che mi ha permesso di alzare al cielo il trofeo, supportato da un ambiente meraviglioso che ho trovato qui in Puglia. Obiettivi nel 2023? Spero di entrare nella top 100 e di partecipare subito alle qualificazioni dell’Australian Open. Poi tornerò qui sicuramente”.
Il tabellone di quest’anno dell’Open Castel del Monte è stato il migliore tra tutte le edizioni finora disputate. “Se in passato abbiamo lanciato nel grande tennis i vincitori del nostro challenger – dice il direttore del torneo, Enzo Ormas – quest’anno abbiamo avuto grandi firme che hanno impreziosito la competizione, elevando il livello tecnico fin dai primi turni della competizione. A vincere è stato il più giovane, ma allo stesso tempo il tennista più emergente del momento, destinato ad entrare nel firmamento del tennis mondiale”.
“Questi tornei fanno bene a tutto il movimento tennistico pugliese – aggiunge il vice presidente Fit, Isidoro Alvisi -. E la vittoria di un 20enne dà coraggio ai tanti giovani che si avvicinano a questo sport. La Puglia chiude un anno tennistico importante che l’ha vista protagonista con tre tornei di assoluto prestigio. Bisogna continuare su questa strada”.

da ufficio stampa torneo