NewsTornei Internazionali

CECCHINATO SI ARRENDE A THIEM IN TRE SET NELLA SEMIFINALE A PARIGI

Sogno finito per Marco Cecchinato e l’Italia del tennis sul Philippe Chatrier del Roland Garros. La semifinale che ha aperto il programma di giornata ha premiato la solidità di Dominic Thiem che si è imposto per 7-5 7-6 6-1. Primi due set lottati, come dice lo score, con Cecchinato ancorato alla partita ma in poche circostanze in grado di modificarne veramente l’inerzia. Nel primo set ha subito un break in apertura, poi recuperato per il 4-4 e il 5-4. Sul 5-5 il palermitano ha nuovamente ceduto la battuta a causa di un diritto terminato in rete sul 30-30. Nella seconda frazione l’azzurro ha retto bene con buone percentuali di prime palle, e tanti drop shot vincenti, ma è sempre stato lontano dalla linea di fondo campo, costretto alla posizione dalla potenza dell’austriaco. Il match si è deciso nel tie-break. Thiem è salito 6-3 con due servizi a disposizione. Non ne ha approfittato e si è visto ripreso e superato dalla sorpresa in positivo della rassegna. Cecchinato ha avuto diversi set point a disposizione ma è sempre stato bravo ad annullarli Thiem. In particolare quello respinto sul 9-10 e servizio Ceck, con palla corta millimetrica sulla quale Cecchinato non è riuscito a ribattere. Il 12-10 di sigillo nel tie-break ha posto nei fatti la parola fine al confronto. L’azzurro ha sentito il peso delle grandi lotte fatte per arrivare allo step odierno e non ha più creduto nella vittoria. Thiem è salito definitivamente in cattedra chiudendo 6-1 e volando in finale, la sua prima a livello Slam e a Parigi. A Cecchinato rimane la grande avventura messa in campo e la nuova dimensione acquisita, quella di campione e nuovo top 30 Atp. La sua carriera è cambiata a Parigi. Ora occorrerà reggere la nuova realtà e dovrà essere abile a farlo. Intanto grazie per il sogno, 40 anni dopo l’ultima apparizione di un italiano in una semifinale Slam.

di Roberto Bertellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *